Tutti gli articoli di segreteria

Annual 2019

Annual 2019 – I vincitori e selezionati

Siamo lieti di annunciare gli autori finalisti e i vincitori di AI Annual 2019, la pubblicazione che premia l’illustrazione italiana contemporanea.

Delle circa 700 opere che hanno partecipato al Concorso, la Giuria ha selezionato 320 illustrazioni per la pubblicazione nel catalogo e nell’App AI BOOK.
Tra loro sono state scelte le prime tre classificate di ciascuna categoria, per un totale di 29 autori, che si sono aggiudicati gli Annual Awards – Oro, Argento e Bronzo.

“Gli occhi alle immagini. Il pensiero agli esclusi, a volte per un caso, una risonanza. Quella memoria, quella linea morbida ti attrae, il profumo di rose delle guance rosse appena accennate di quel personaggio profondo più degli altri. Piume, soffi d’ala. Ed è un sì o un no. Ineluttabile pare, ma così non è. Partecipare conta, anche se non sembra, soprattutto ai molto giovani. Perché dall’esclusione ha inizio la resilienza dell’artista.
Arianna Papini – Presidente di Giuria

Il vincitore del concorso (Premio Toppi), il Premio Belle Arti, firmato LYRA e Premio Wacom verranno annunciati  durante la presentazione degli Annual Awards a Bologna Children’s Book Fair, che si terrà martedì 2 aprile alle ore 17.00 all’Illustrator’s Survival Corner.

Potete ammirare qui tutte le opere vincitrici degli Annual Awards ⇒

Congratulazioni vivissime a tutti gli Autori selezionati!

I SELEZIONATI AI ANNUAL  2019

A

Paola Abeni
Arianna Alessi
Graziella Antonini
Massimiliano Aurelio

B

Marianna Balducci
Francesca Balestra
Elia Barbieri
Paolo Barbieri
Marta Baroni
Davide Baroni
Michela Baso
Andrea Bayer
Elisa Bellotti
Elisabetta Benfatto
Alice Beniero
Nicola Bernardelli
Fausto Bianchi
Chiara Bigatti
Valentina Bolognini
Antonio Bonanno
Francesco Bongiorni
Federica Bordoni
Giulia Borsi
Fabio Buonocore
Federico Buratti

C

Aurora Cacciapuoti
Virginia Caldarella
Michele Cantoni
Sara Ottavia Carolei
Eleonora Casetta
Giulio Castagnaro
Victor Cavazzoni
Elena Ceccato
Isabella Conti
Daniela Costa
Marcello Crescenzi
Claudio Cristiani
Erika Cunja

D

Paolo d’Altan
Marta D’Asaro
Fausto Danielli
Andrea De Luca
Barbara Donati

F

Benedetta Fasson
Costanza Favero
Chiara Fedele
Alessandro Ferraro
Lorenzo Fornaciari
Andrea Franchini
Madeleine Frochaux
Valeria Frustaci

G

Valentina Galluccio
Federico Gastaldi
Susanna Gentili
Giulia Ghigini
Beppe Giacobbe
Sara Gironi Carnevale
Andrea Guerrieri

H

Monica Hernandez

J

Dunja Jogan

L

Riccardo Labella
Giorgia Lancellotti
Stefano Landini
Cristina Lanotte
Chiara Lanzieri
Luigi Leuce
Sonia Ligorio
Rebecca Lisotta
Alberto Lot

M

Elisa Macellari
Patrizia Manfroi
Alessandro Manzella
Marina Marcolin
Gabriele Mareri
Anna Masini
Elena Mazzucato
Sara Menon
Eleonora Moretti
Daniela Iride Murgia
Andrea Musso

N

Alice Negrelli
Giulia Neri

O

Andrea Oberosler
Giulia Olivares
Cesare Olivieri
Sergio Olivotti
Francesco Orazzini

P

Nicoletta Pagano
Davide Pagliardini
Marco Palena
Daniela Pareschi
Massimo Pastore
Mattia Pedrazzoli
Marcella Peluffo
Irene Penazzi
Elena Pensiero
Giulia Perez
Silvia Pertile
Matteo Piana
Francesco Poroli
Ela Poss
La Fille Bertha (Alessandra Maria Pulixi)

R

Enrico Rambaldi
Francesca Resta
Stefano Riboli
Carol Rollo
Marco Goran Romano
Francesca Rosa
Alessandro Adelio Rossi
Paolo Rui

S

Lorenzo Sabbatini
Josè Sala
Andrea Schepisi
Ami shin
Marco Somà
Anna Sutor

T

Pia Taccone
Victor Togliani

U

Sara Ugolotti

V

Pasquale Varapodio
Enzo Venezia
Serena Viola

Z

Monica Zani
Camilla Zaza
Alessandro Zecca

Cari Soci

Cari Soci… supportiamo AI!

Cari Soci di AI,
questo è un appello.

Desideriamo far crescere la Nostra Associazione in modo che diventi il punto di riferimento per tutti gli illustratori italiani.

Per questo vogliamo:

offrire più servizi ai nostri soci,
aiutare coloro che ci chiedono una mano,
combattere le vostre battaglie,
creare una community in cui nessun Socio si senta solo

Per raggiungere questi obbiettivi abbiamo messo in campo tutte le nostre risorse e capacità, offrendo: assistenza sui contratti, informazioni ed aggiornamenti sul diritto d’autore, la possibilità di partecipare a corsi ed incontri con gli Autori per divulgare e condividere le conoscenze, confrontarci e crescere insieme.

Però…

Però non basta,
perché se vogliamo davvero crescere, abbiamo bisogno di voi, delle vostre esperienze, delle vostre storie e delle vostre capacità.

Per questo vi chiediamo di partecipare attivamente alla vita dell’Associazione: esprimeteci le vostre difficoltà, fateci sapere cosa state facendo, chiedeteci aiuto quando ne avete bisogno ed aiutateci a crescere: fate sapere ai vostri contatti che esistiamo, che siamo attivi e lavoriamo per passione (il direttivo ed altri collaboratori sono volontari e non percepiscono alcuna retribuzione), diffondete le nostre iniziative, i nostri corsi, i nostri progetti:
Eventi AI 2019

24 gennaio  INTERACTIVE STORYTELLING – Lo stato dell’arte con Giulia Natale, Giulia Olivares, Lorenzo Ghetti e Benedetta Frezzotti 
29 gennaio SKETCHNIGHT – Aperitivo + disegno dal vero
con modello
30 gennaio A TU X TU – incontro con l’autore
 Emiliano Ponzi
16-17 febbraio TRA LE PIEGHE DI UN RACCONTO – creare un piccolo albo illustrato 
con Marco Paschetta
16-17 marzo ILLUSTRAZIONE DIGITALE- Photoshop come strumento pittorico 
con Paolo Domeniconi
13-14 aprile TESTI TRA LE NUVOLE – il lettering nei fumetti
con Lorenzo Bolzoni
11-12 maggio PICTURE BOOK – dal caos all’ordine
con Miguel Tanco

Sono possibilità concrete di migliorarsi, di trovare nuove strategie.

Vogliamo un’Associazione Autori di Immagini più grande, più forte, più inclusiva.
Ci riusciremo se ognuno di noi darà il suo piccolo contributo.

Un abbraccio
Alessandro Manzella
Vice Presidente e membro del Direttivo AI

Banner_idee-in-fuga

CHIAMATA PER ILLUSTRATORI: Idee in fuga – Partecipazione è libertà

“Partecipazione è Libertà” è il tema della CHIAMATA D’ILLUSTRAZIONE che apre oggi con l’intento di raccogliere opere di autori interessati a dare il proprio contributo al progetto di bilancio partecipativo e crowdfunding IDEE IN FUGA, per II Casa di reclusione di Milano – Carcere di Bollate.

IDEE IN FUGA è un progetto di bilancio partecipativo e di crowdfunding civico, dove due comunità si incontrano: i detenuti del carcere di Bollate e noi, i cittadini liberi.

I detenuti, attraverso un’esperienza di partecipazione democratica unica in questo contesto, decideranno insieme quali interventi e iniziative realizzare all’interno delle proprie mura. I cittadini liberi saranno coinvolti nel rendere concreta e fattibile questa esperienza, seguendo il progetto e finanziando le opere e le iniziative che scaturiranno dall’impegno e la partecipazione dei detenuti.

Dalla sinergia fra BiPart e AI Associazione Autori di Immagini na sce l’idea di coinvolgere la comunità degli illustratori per raccontare e sostenere il progetto attraverso una serie di iniziative mirate alla raccolta fondi:
● mostra itinerante
● catalogo
● gallery sul sito del progetto
● vendita delle opere durante la manifestazione
● crowdfunding

SCADENZA DEL BANDO PER LA MOSTRA
>> venerdì 15 febbraio 2019, ore 23:59 GMT.
La Call per l’invio delle opere per la gallery e la raccolta fondi rimarrà aperta fino a FINE APRILE 2019.

Per ulteriori dettagli e download del bando: www.ideeinfuga.org
SCARICA QUI IL PDF →

LA MOSTRA | IL CONCEPT | CHI SIAMO | I PARTNER | LA SEDE | IL BANDO


1. LA MOSTRA

Gli artisti che decideranno di dare il loro contributo a sostegno del progetto sono invitati a partecipare alla call presentando un lavoro di illustrazione o grafica, a tecnica libera sul tema del progetto:

IDEE IN FUGA – Partecipazione è libertà.

Un’ampia selezione delle opere, inviate entro il 15 Febbraio, verrà esposta nella mostra collettiva allestita negli spazi di Base Milano. L’inaugurazione sarà il giorno 28 febbraio 2019, durante la presentazione ufficiale del progetto e rimarrà aperta fino al 7 marzo, per poi spostarsi alla Fiera Fai la cosa giusta!, dall’8 al 10 marzo.
Essendo un progetto aperto e in continua evoluzione chiunque aderisca può inviare un’opera anche dopo il 15 febbraio e fino al 30 aprile.

Durante la mostra le stampe di tutte opere inviate e il catalogo verranno venduti e il ricavato dell’iniziativa verrà devoluto a sostegno del progetto secondo le modalità descritte in seguito.

Tutte le opere verranno esposte anche nella gallery del sito ufficiale del progetto, unitamente al video dell’artista ed ai suoi crediti.
A giugno partirà la campagna di crowdfunding.
In quell’occasione saranno nuovamente messe in vendita le stampe delle opere e il catalogo.
E’ prevista la partecipazione ad altri eventi che possano veicolare la vendita delle stampe e del catalogo per tutta la durata del progetto.
Curatori del Progetto: Marcella Peluffo e Massimiliano Aurelio

Gli artisti sono invitati a realizzare un breve video (10-30 sec audio e video in alta risoluzione) in cui l’autore racconta il proprio modo di lavorare o significato dell’opera. Il video deve essere inviato tramite wetransfer all’email ideeinfuga@bipart.it

Grazie al contributo di IN2REAL-IntelliGO in collaborazione con Aria AR platform tutte le opere saranno fruibili anche in realtà aumentata e, attraverso un’applicazione scaricabile su ogni smartphone, sarà possibile accedere a contenuti extra sulla genesi dell’opera.

2. IL CONCEPT

IDEE IN FUGA – Partecipazione è Libertà.

Se l’illustrazione è un racconto per immagini e supera le barriere linguistiche, non esiste modo migliore per condividere questo progetto arrivare al cuore di tutte le persone.
Agli artisti invitati a partecipare viene chiesto di interpretare i concetti chiave alla base del progetto con un manifesto illustrato.

L’obiettivo del progetto è quello di avviare un processo di cittadinanza attiva in un luogo dove la cittadinanza è “sospesa”, di creare relazioni positive tra detenuti, tra detenuti e istituzioni e tra i detenuti e la comunità esterna; per realizzare progetti decisi dai detenuti e non proposti ai detenuti; di dimostrare che la pratica del bilancio partecipativo può essere un modello aggregante e efficiente di democrazia.

L’obiettivo della call è quello di favorire la contaminazione cross-mediatica e di riuscire a rendere accessibili temi spesso delicati e complessi che spesso risultano male interpretati e semplificati a danno di una convivenza civile: la detenzione come pena rieducativa e non come vendetta, la democrazia come strumento di cooperazione e non di competizione, la partecipazione come momento di comunità e non di lotta, la libertà come apertura al prossimo e non come chiusura egoistica.

Saranno particolarmente apprezzate rappresentazioni in grado di esprimere concetti come relazioni , fiducia, collaborazione, comunità, inclusione sociale, redistribuzione, solidarietà, aggregazione.

3. CHI SIAMO

BIPART è un’ impresa sociale e start-up innovativa il cui obiettivo principale è quello di promuovere forme inclusive di governance democratica e di decision-making in contesti organizzativi e comunitari (come comuni, scuole, associazioni e imprese) capaci di rafforzare le capacità deliberative, auto-organizzative e cooperative degli attori coinvolti.

AI – ASSOCIAZIONE AUTORI DI IMMAGINI , fondata nel 1980, è l’associazione italiana no profit dedicata a promuovere e tutelare la categoria di autori che producono immagini: illustrazione, fumetto, animazione e design è aperta a studenti, esordienti, professionisti e scuole offrendo supporto, formazione e condivisione.

MARCELLA PELUFFO / Curatrice della Mostra
Diplomata in pittura all’Accademia di Belle Arti, ha lavorato a Milano come Art Director in agenzie di comunicazione internazionali; ora si occupa di illustrazione e visual design per editoria e pubblicità. E’ curatrice di mostre ed eventi artistici e fa parte del direttivo di AI: Associazione Autori di Immagine. E’ docente di illustrazione presso l’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova.
www.marcellapeluffo.com

MASSIMILIANO AURELIO / Curatore della Mostra
Dopo aver frequentato lo IED ha prima lavorato come Art Director pubblicitario per poi iniziare a dedicarsi a tempo pieno all’attività di illustratore collaborando con importanti agenzie pubblicitarie e case editrici.
www.massimilianoaurelio.com

4. PARTNER

Diverse realtà operanti nell’ambito della creatività sono già partner del progetto:

BASE, Milano
base.milano.it
CARTE BOLLATE
www.cartebollate.org
HOUSE 264
www.house264.com
N2REAL-IntelliGO / Aria AR platform
www.in2real.com
TERRE DI MEZZO
www.terre.it
VZNstudio
www.ventizeronove.it

5. SEDE

28.02.19 / 07.03.19 – BASE Milano , in via Bergognone, 34, nello spazio dell’ex Ansaldo.
E’ il nuovo spazio protagonista della vita culturale milanese: 6mila m2 dedicati a mostre ed eventi.
08 / 10.03.19 – Fiera Fa la cosa giusta! presso Fieramilanocity a Milano. E’ la fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, giunta alla sua 16° edizione.
www.falacosagiusta.org

6. BANDO – MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

Possono partecipare tutti gli illustratori e visual artists, senza limiti di età.
Avranno piena libertà espressiva e di tecnica, purché le opere siano attinenti al tema da trattare.
La partecipazione è gratuita.
Tutti i diritti esclusivi delle opere restano dell’autore.
Gli autori concedono il diritto non esclusivo di pubblicazione delle opere sulle pagine web che riguarderanno la manifestazione, citando sempre il legittimo autore.

Formato del poster:
A2 verticale (420×594 mm)
inviare un file jpg a 300dpi, RGB
nominato con: NOME COGNOME / TITOLO dell’opera
IMPORTANTE:
Firmare l’opera e allegare alla mail una breve descrizione.

L’opera deve pervenire all’organizzazione del Festival entro e non oltre le 24.00 (ora italiana) del 15 febbraio 2019 alla mail ideeinfuga@bipart.it

indicazioni per il video:
max 10-30 secondi, con audio pulito, registrato in ambiente chiuso. Invio contestuale all’opera.
Per qualunque informazione o chiarimento scrivete a: ideeinfuga@bipart.it

Art. 1 –  La scelta del soggetto da rappresentare è libera purché legata al tema. Possono essere presentate una o più illustrazioni anche non inedite.

Art. 2 Tecnica: libera (digitale e non), purché sia riproducibile in formato digitale destinato alla stampa

Art. 3– Il candidato si impegna a fornire un file per la stampa con le seguenti caratteristiche:
formato A2 verticale (420×594 mm)
risoluzione 300 dpi
metodo RGB
formato jpg – massima qualità

Art. 4La SCADENZA della CALL per la mostra è il 15 febbraio 2019; Gli autori potranno comunque partecipare al progetto mandando la propria entro il 30 aprile 2019.

Art. 5 – Se il numero di immagini pervenute è superiore alla capienza dello spazio espositivo, il comitato organizzatore, formato da rappresentanti di BiPart, del Carcere di Bollate e di AI, selezionerà le opere che prenderanno parte alla mostra che si terrà a BASE. Tutte le opere pervenute e ritenute idonee verranno comunque stampate e vendute durante tutta la durata del progetto e verranno inserite nella gallery del sito www.ideeinfuga.org e sui canali social, e saranno visibili durante tutta la durata dell’evento fino a settembre 2019.

Art. 6 – L’organizzazione provvederà alla stampa delle immagini e si farà carico delle spese di stampa e allestimento della Mostra; parte del ricavato delle vendite andrà a coprire i costi di produzione e tutto il resto contribuirà a finanziare il progetto.

Art. 7 – L’organizzazione si impegna a comunicare a tutti i selezionati date e luoghi in cui si svolgeranno gli eventi. Tutti i Partecipanti, danno il loro assenso all’utilizzo delle immagini stampate per essere vendute e autorizzano la pubblicazione della propria immagine nel sito e nel catalogo della mostra, che sarà venduto per finanziare le attività relative al progetto.

Art. 8 – Gli artisti partecipanti sollevano l’Organizzazione da ogni responsabilità per tutte le questioni che potrebbero insorgere; In particolare, i Partecipanti alla presente iniziativa dichiarano e garantiscono:

  •  che l’immagine/illustrazione inviata è di loro esclusiva proprietà e non lede i diritti di terzi;
  •  che non esistono diritti di terzi che comunque si oppongono alla pubblicazione dell’immagine/illustrazione ed alla piena e libera divulgazione da parte dei soggetti che promuovono la presente iniziativa su qualunque materiale, mezzo di comunicazione, senza alcuna limitazione territoriale, né temporale;
  • di tenere manlevata e indenne l’Organizzazione da ogni eventuale pretesa e/o azione, giudiziale e stragiudiziale, a qualsiasi titolo anche risarcitorio, proveniente da qualunque terzo in merito al materiale inviato;

Art. 9 – I Partecipanti riconoscono all’Organizzazione il diritto di riprodurre le loro opere su catalogo, manifesti, pieghevoli, siti web e social network relativi all’evento, nonché su qualsiasi altro supporto utile alla promozione del progetto IDEE IN FUGA. l’Organizzazione da parte sua si impegna a citare gli autori in ognuno di questi casi;

Art. 10 – In caso di vendita tramite asta di un numero limitato e numerato di copie, l’autore, al quale viene riconosciuto un importo simbolico pari al 10% del prezzo di vendita, si impegna a non riprodurre la propria opera con il medesimo formato e materiale, in modo da preservarne il valore.

Base d’asta 200€ (50€ per l’autore + 10% sulla differenza del totale di vendita).
In caso di invenduti, nulla sarebbe versato agli autori.

Art. 11 – I dati dell’illustratore partecipante saranno trattati dall’associazione AI nel rispetto della legge sulla privacy. Il partecipante, presa visione delle norme di partecipazione, le accetta inviando le suddette opere alla selezione per questo progetto e autorizza il trattamento dei suoi dati personali ai sensi del Regolamento UE 679/2016 ai fini della selezione, della pubblicazione nel libro cartaceo e digitale, sul sito internet e i social media dell’Associazione e dei partner del progetto,I dati personali comunicati all’associazione sono raccolti unicamente per l’assolvimento di compiti, previsti dalla legge e il loro conferimento è obbligatorio per la partecipazione alla pubblicazione. Il mancato conferimento determinerà dunque l’impossibilità di parteciparvi. L’interessato autorizza espressamente l’associazione AI a diffondere i dati forniti attraverso la rete internet sul sito dell’associazione medesima e/o su altri siti, nel rispetto della finalità statutarie.

Art. 12 – La partecipazione implica l’accettazione di tutte le norme contenute nel regolamento.

Paolo Domeniconi

Illustrazione Digitale – con Paolo Domeniconi – 16 e 17 marzo

L'associazione Autori di Immagini presenta
ILLUSTRAZIONE DIGITALE - photoshop come strumento pittorico
con Paolo Domeniconi
Sabato 16 e Domenica 17 marzo 2019

Paolo Domeniconi ci aiuta ad esplorare gli aspetti più artistici di Photoshop, con un workshop pensato per chi vuole sviluppare il proprio stile illustrativo con tecniche digitali mantenendo la ricchezza e l’espressività del colore vero sui supporti naturali.

Entreremo nel cuore pittorico di Photoshop personalizzando gli strumenti sul nostro modo di dipingere, alla ricerca di controllo e naturalezza del tratto. Disegnando con la tavoletta grafica impareremo a conoscere le peculiarità del digitale, per una corretta ed efficiente gestione di tavole anche complesse.
Il workshop è pensato per chi ha già basi di disegno e vuole utilizzare professionalmente la tecnica digitale per l’illustrazione editoriale. Affronteremo anche le problematiche di gestione del colore e dei profili di stampa.

PROGRAMMA

  • Panoramica dell’interfaccia e personalizzazione dell’area di lavoro
  • Studio sulle texture e sui pattern
  • Creazione e salvataggio dei pennelli e strumenti predefiniti
  • Pittura con la tavoletta grafica
  • Livelli, maschere di ritaglio e di livello
  • Le regolazioni fondamentali
  • Gestione del colore

MATERIALI RICHIESTI

  • Notebook con Photoshop CS4 o superiore installato (anche demo)
  • Tavoletta grafica con driver installato correttamente sul computer
  • Disegni a matita, i progetti che volete sviluppare in digitale
  • Carta e matita per appunti e schizzi

MATERIALI OPZIONALI:

  • Texture e fondi da scansionare
  • immagini
  • libri dei vostri artisti di riferimento
  • references per il disegno

Paolo Domeniconi - BIO
Paolo Domeniconi è illustratore freelance dai primi anni ’90. Inizialmente si occupa di illustrazione pubblicitaria, lavorando per pubblicità esterna, packaging e stampa. In seguito, si interessa al mondo dei libri per bambini, illustrando nel 2004 la sua prima serie di fiabe classiche e iniziando a collaborare con importanti editori italiani.

In seguito ha esteso le sue collaborazioni anche all’estero, illustrando per Grimm Press, Houghton Mifflin Harcourt, The Creative Company e molti altri. I suoi libri, oltre 40, sono stati pubblicati in Italia, Spagna, Regno Unito, USA, Corea, Cina e Taiwan. Occasionalmente ha illustrato anche per edizioni scolastiche. Vive e lavora a Spilamberto, in provincia di Modena.
> www.domeniconi.it

INFO

ISCRIZIONI: modulo iscrizione > PDF
QUANDO? Sabato 16 e Domenica 17 marzo 2019, ore  9:00 – 13:00  / 14:00 – 18:00
DOVE? presso SLAM, via Ariberto 21, Milano
COSTO? Early Bird ( iscrizione entro il 24 febbraio 2019): €100 per Soci e Studenti, €170 per tutti gli altri. 
Costo standard (dal 25 febbraio 2019):  €170 Soci e Studenti, €250 per tutti gli altri.

PRENOTAZIONE ENTRO: 5 giorni prima
POSTI DISPONIBILI: 20 posti

Incontro IED con Emiliano Ponzi

Incontro con Emiliano Ponzi: La lunga strada per diventare autore – 30 gennaio

Siamo felici di presentare una serata d’incontro con Emiliano Ponzi, uno degli autori più apprezzati (e impegnati) in Italia e all’estero. Attraverso la presentazione dei suoi lavori e il progress, Emiliano condividerà la sua esperienza nel percorrere la lunga strada per diventare autore. Spiegherà alcuni elementi fondanti del suo modo di affrontare la professione assieme a regole generali.

Emiliano Ponzi vive a Milano, ma le sue opere sono richieste in tutto il mondo.
Le sue audaci illustrazioni, caratterizzate da una forte composizione grafica appaiono in pubblicità, riviste, libri, giornali e animazioni. Ponzi vanta numerose collaborazioni con testate come il New York Times, Le Monde, Il New Yorker, Esquire, Der Spiegel e brand come Louis Vuitton, Moma NY, Cartier, Armani, Lavazza, TIM, Pirelli, Ferrari, Amnesty International e Medici Senza Frontiere.
Emiliano ha ricevuto numerosi riconoscimenti tra cui il Young Guns Award del New York Art Directors Club e l’ambita Gold Cube da The Art Directors Club di New York. Ha vinto diverse medaglie e premi d’eccellenza dalla Society of Illustrators, 3×3 Magazine Pro, How International Design Award, Communication Arts Illustration Annuals e American Illustration Annuals.
Tra le sue pubblicazioni conta “10 × 10”, la sua prima monografia (edizione italo-inglese), il libro illustrato “Il viaggio del pinguino” edito da Penguin Books. “La grande mappa della metropolitana di New York” è stata pubblicata dal MOMA di New York a febbraio 2018. Recentemente ha realizzato le illustrazioni per i murales alla fermata Tre Torri della metro lilla di Milano, e ha pubblicato il libro American West con Corraini Edizioni.
www.emilianoponzi.com

ISCRIZIONE?  Tramite il modulo d’iscrizione qui >>
QUANDO? Mercoledì 30 gennaio 2019, ore 18:00-20:00
DOVE? presso IED Istituto Europeo di Design, Aula Magna, Via Amatore Sciesa 4, Milano
COSTO?  Incontro gratuito, previa iscrizione

In ricordo di GRAZIA NIDASIO

di Costanza Favero, a nome del Direttivo AI

La notizia triste è giunta il giorno di Natale dello scorso anno: è mancata Grazia Nidasio, proprio durante la notte della vigilia.

Tutti quelli che ne conoscevano la grandezza professionale ed umana avranno provato quel cupo senso di perdita che si avverte quando scompare un punto di riferimento: un’illustratrice geniale, una arguta autrice e una donna di notevoli doti e generosità.
UnLontanoNatale_Grazia Nidasio

Nata nel 1931, Grazia è stata protagonista dell’illustrazione e del fumetto italiano per almeno 6 decenni. Conosciuta come la mamma di Valentina Mela Verde e della Stefi , vinse lo Yellow Kid al Salone Internazionale dei Comics del 1972, il prestigioso premio Andersen come miglior autore nel 1987 e una menzione speciale alla carriera nel 2001.

AI le ha dedicato alcuni tributi tra cui un riconoscimento alla carriera nell’Annual 2006. Per noi professionisti, Grazia è stata un faro: ha accompagnato la crescita di più generazioni di lettori e illuminato il cammino di moltissimi creatori di immagini, ha ispirato e contagiato con il suo entusiasmo e tenacia colleghi e collaboratori.
E per AI Grazia è stata ancora di più di questo, l’Associazione, allora ASSOCIAZIONE ILLUSTRATORI, deve anche a Grazia- assieme agli altri fondatori- la sua nascita nel 1980 e la sua affermazione come Associazione di riferimento per la nostra categoria. Grazia è stata presidente durante il primo decennio di AI 1984/ 1987, anni fondanti in cui si è avviata la sfida di creare un’associazione professionale che lotti per i diritti degli autori di immagini, che lavori per creare una coscienza professionale condivisa e per far prevalere la collaborazione sulla divisione e l’individualismo.

Grazia si è adoperata negli anni, ben oltre il suo mandato come presidente, per diffondere la cultura dell’immagine disegnata, seguendo il percorso AI e scrivendo bellissimi scritti sulla professione e il valore dell’illustrazione.

Con enorme gratitudine, salutiamo Grazia con alcune parole personali di Guido Scarabottolo, grande professionista e compagno fondatore e di presidenza di AI:

Non sono stato un lettore di Grazia Nidasio.
Ero troppo vecchio per il Corriere dei Piccoli prima e per il Corriere dei Ragazzi dopo.
Poi leggevo il Corriere della Sera solo saltuariamente.
Grazia Nidasio ha ricevuto lo Yellow Kid nel 1972 e io ho cominciato a lavorare per Lucca (con l’Arcoquattro) solo nel 1973 e non avevo ancora la minima idea di quanto complesso e interessante fosse il mondo del fumetto. In realtà non ero abbastanza vecchio o intelligente per capire tutto quello che mi accadeva intorno e poi erano gli anni del mio primo (breve) matrimonio e della successiva separazione, della fatica di guadagnarsi di che vivere, del trovare la propria collocazione personale e politica…
Certo era più facile che mi interessassero le storie della Bretecher piuttosto che quelle della Nidasio. Così mi sono perso una grande occasione di crescita umana e professionale.
Più o meno dieci anni dopo, e per tre anni, dall’autunno del 1983 mi ritrovo vicepresidente dell’ Associazione Illustratori. Il presidente è Grazia Nidasio. Entrambi avevamo partecipato alla fondazione, entrambi eravamo nel consiglio direttivo. Grazia era anche molto attiva nella redazione di Portfolio Illustratori, la rivista dell’associazione, impostata e fortemente voluta da Piero Ventura e diretta brillantemente da Federico Maggioni.
Naturalmente ero pieno di problemi come al solito: mio padre sarebbe morto nell’estate del 1984; io mi ero indebitato per comprare la casa in cui sarei riuscito ad entrare dieci anni dopo; avevo una vita sentimentale un po’ complicata, facevo disegni che ora mi vergogno a mostrare e non avevo ancora acquisito l’uso della parola (ho saputo poi che Giancarlo Francesconi, il mitico direttore del Corriere dei Ragazzi, a quei tempi mi chiamava “il mutino”).
Se Grazia aveva dei problemi (tutti hanno dei problemi) non lo dava a vedere. Per tre anni mi ha telefonato quasi quotidianamente, piena di idee assolutamente concrete, nel tentativo di trasformare l’AI da una accozzaglia di individui dediti all’interesse privato, alla lamentela economica e alle disquisizioni tecniche (quali carte usare, quali pennelli, quali acrilici, quali pastelli, quali aerografi…) in un gruppo di persone interessate alla elaborazione culturale e allo sviluppo di una coscienza professionale e alla collaborazione.
Ovviamente alle telefonate seguivano incontri, riunioni, viaggi e attività organizzative e manuali varie.
Sappiamo tutti che questo impegno non sarebbe sostenibile senza una grande passione per il lavoro e un grande altruismo, un grande senso civico.
A Grazia dobbiamo la coscienza diffusa che il lavoro dell’illustratore non è un lavoro subordinato.
A Grazia dobbiamo i contatti con Federico Zeri, con Antonio Faeti, con Rossana Bossaglia, con Paola Vassalli…
A Grazia dobbiamo i tentativi di portare l’attività dell’AI fuori dai confini milanesi.
Grazia si è impegnata a fondo nel formare una attenzione alla conservazione del patrimonio illustrativo italiano, a partire dal salvataggio dell’archivio di Iris De Paoli (e immagino cosa avrebbe fatto, se solo fosse stata in grado, per l’archivio di Giovanni Mulazzani, di Gianni De Conno, di tutti i colleghi che se ne vanno, mentre noi…).
A Grazia dobbiamo anche i primi passi nella direzione di un contratto editoriale concordato con i più importanti editori.
E a lei dobbiamo l’inizio del percorso di unificazione tra illustratori, fumettisti e animatori.
Con grande determinazione e (ora capisco) grande pazienza e grande rispetto per le persone, nonostante un vice incredibilmente goffo e impreparato, ci ha guidati in quella che sono convinto sia stata la migliore stagione dell’AI.
Chi ha ricoperto cariche all’interno dell’AI sa come si arriva alla fine del mandato. Esausto e desideroso di recuperare spazi personali, mi sono lentamente distaccato.
Alla fine degli anni ‘80 la crisi economica ha provocato una quasi totale estinzione degli illustratori. L’AI è sopravvissuta a stento.
Tuttavia Grazia ha lavorato molto anche in questo secolo, fino a pochi anni fa, per mantenere viva una coscienza sindacale in tutti i professionisti dell’immagine.
Naturalmente, quel che più conta, ha continuato a fare anche il suo lavoro. Ne troviamo abbondanti tracce nelle librerie, in internet, e soprattutto dentro di noi, molte e molti di noi.
Guido Scarabottolo

 Stefi_Grazia Nidasio

Interactive Storelling - gennaio

Interactive Storytelling, lo stato dell’arte – 24 gennaio

L’associazione promuove anche quest’anno il momento di incontro e discussione su App e contenuti interattivi “Lo stato dell’arte”.
Esploreremo lo storytelling e le tecniche visive per creare storie e mondi interattivi di qualità.

Lo faremo con Giulia Natale, blogger di app mamamò, paddybook e wired, che ci mostrerà le app più interessanti sul mercato e con due autori d’eccellenza: Lorenzo Ghetti (to be continued e ERCcomics) per il fumetto e Giulia Olivares (Lola Slug) per le app per la prima infanzia.

L’incontro è come di consuetudine moderato e curato per noi da Benedetta Frezzotti, illustratrice, autore di app, e docente IED.

L’evento è gratuito per Studenti, Soci AI e Soci Yatta.
€10 per tutti gli altri.

 Per tutti i partecipanti è richiesta la registrazione al seguente link: 

ISCRIZIONI? incontro gratuito, richiesta la registrazione qui>>
QUANDO? Giovedì 24 gennaio, ore 18:30
DOVE? presso IED Istituto Europeo di Design, Aula Magna, Via Amatore Sciesa 4, Milano
COSTO? Gratuito per soci AI, studenti e soci Yatta. Per tutti gli altri €10

Vi aspettiamo numerosi!

Marco Paschetta

Tra le pieghe di un racconto – con Marco Paschetta – 16 e 17 febbraio

con Marco Paschetta
Sabato 16 e Domenica 17 febbraio 2019

Nel corso esploreremo con Marco Paschetta il mondo dell’illustrazione lavorando all’ideazione e alla realizzazione di un racconto per immagini senza parole.

Ci affideremo al Leporello: un antico modo di raccontare storie disegnate risalente al XVI° secolo e costituito da una lunga striscia di carta piegata a fisarmonica.

Sarà lungo la sua superficie che andremo a costruire un racconto per immagini partendo dalla moltitudine di stimoli visivi e narrativi che affioreranno da una singola parola (che verrà svelata la mattina del primo giorno di corso). Sarà lei, come una sorgente, a guidarci durante l’intero processo di creazione.

Ogni fase del lavoro (dal soggetto della storia alle tavole definitive, passando per la ricerca del personaggio e lo storyboard) sarà guidata dalla semplicità e dalla precisione. Caratteristiche che, per usare la metafora del setaccio, ci aiuteranno a comprendere con coscienza gli elementi importanti (e quelli da lasciare andare) del nostro progetto:

  • Cosa sarà davvero importante mostrare?
  • Cosa invece potrà essere omesso senza per questo rendere incomprensibile il racconto al lettore?
  • Come sarà visivamente la gestualità del protagonista del nostro racconto?
  • Dove ci condurranno emotivamente le scelte cromatiche che intraprenderemo?

Affronteremo insieme anche l’importanza delle tante pieghe che separano le pagine del Leporello. Sarà proprio in quei luoghi, infatti, che avremo modo di prendere decisioni importanti per lo sviluppo della storia. Sperimenteremo infine diverse tipologie di segno, ricordandoci della loro assoluta importanza e di quanto possa essere interessante creare nel tempo un proprio “recinto di segni” all’interno del quale orientarsi in base al tipo di “profumo” scaturito dal racconto.

MATERIALI NECESSARI:

  • Carta e matita per appunti e schizzi;
  • Materiale di belle arti da usare per la realizzazione del progetto (tecniche pittoriche con le quali si desidera affrontare il progetto);
  • Scelta libera della tecnica da utilizzare purché non richieda lunghi tempi di finitura;
  • 1 libro/album illustrato di un illustratore/illustratrice che amate in questo periodo.

NB: Per chi utilizza il digitale, notebook e (opzionale) texture o riferimenti già scasionati (in modo da velocizzare le fasi di lavoro).

Marco Paschetta - BIO
 Marco Paschetta è illustratore e fumettista. Autodidatta, inizia a lavorare come fumettista su riviste autoprodotte italiane ed europee. Successivamente, lavora come inchiostratore per Dupuis (France) e pubblica fumetti per bambini per Bang Ediciones-collecion Mamut (Espana e France). Il suo lavoro è apparso su: Internazionale, Le Monde Diplomatique, La Lettura del Corriere della sera, Magellan Editions, Illustrati, Le Barricate, Il battello a vapore, EDT Giralangolo, Reprodukt.

Il suo lavoro di illustratore è stato selezionato alla 31° e 35° Mostra Internazionale di Illustrazione per l’Infanzia “Le immagini della fantasia”- Sàrmede (Italia), a Sharjah Children’s Reading Festival – 3° edizione (Emirates), al Festival del Fumetto di Amadoura (Portugal). Affianca all’attività di illustratore quella di docente presso la Scuola Internazionale di Comics di Torino. Svolge laboratori didattici di illustrazione e fumetto con bambini, ragazzi e adolescenti. Vive e lavora in Piemonte, a Cuneo.
> www.marcopaschetta.com 

INFO

ISCRIZIONI: modulo iscrizione > PDF
QUANDO? Sabato 16 e Domenica 17 febbraio 2019, ore 9:00 – 13:00 / 14:00 – 18:00
DOVE? presso SLAM, via Ariberto 21, Milano
COSTO? Early Bird ( iscrizione entro 20 gennaio 2019): €100 per Soci e Studenti, €170 per tutti gli altri.  Costo standard (dal 21 gennaio 2019):  €170 Soci e Studenti, €250 per tutti gli altri.
PRENOTAZIONE ENTRO: 5 giorni prima
POSTI DISPONIBILI: 15 posti

Annual 2019

Comincia il lavoro della Giuria!

Si è chiuso pochi giorni fa il bando dell’edizione 2019 di ANNUAL, il tradizionale appuntamento per l’illustrazione italiana.
Comincia ora il lavoro della Giuria.

Il 17 gennaio 2019, al termine delle votazioni online, il Presidente, Arianna Papini, e la Giuria composta da Vichy Gitto, Ratigher, Ada Natale, Debbie Bibo, Clara Bolduri, Livio Sossi, Marco Zanoni e Charles Hively, si riuniranno per scegliere le migliori opere che verranno premiate e pubblicate sull’Annual.

Chi sono i giurati di quest’anno?  Vieni a scoprirlo! >>

Sono oltre  666 i lavori che concorrono nelle 9 categorie: una grande partecipazione che conferma l’importanza di questo evento.

Nei primi giorni di febbraio saremo felici di annunciare  tutti i selezionati di questa edizione.

Grazie a tutti per l’entusiasmo e il grande impegno!

Dettaglio di ‘Blind’ di Marco Palena – Vincitore Premio Toppi 2018

 

Elisa Macellari

Creare l’immaginario – con Elisa Macellari – 15 e 16 dicembre

L'associazione Autori di Immagini presenta
CREARE L'IMMAGINARIO - dai mondi illustrati alla professione
con Elisa Macellari
Sabato 15 e Domenica 16 dicembre 2018

Il workshop di Elisa Macellari ha lo scopo di far emergere dai partecipanti i punti forti del proprio universo creativo, cercando di costruire un percorso narrativo che possa diventare professione.

Il corso, della durata di due giorni, verrà diviso in due momenti.

La prima parte, teorica, in cui si analizzeranno esempi di arte e illustrazione che hanno efficacemente creato un immaginario influente attraverso tecniche, provenienze geografiche e culturali diverse.

La seconda parte, pratica, in cui verrà chiesto di mettere insieme i propri elementi iconografici nella realizzazione di illustrazioni che raccontino il proprio immaginario e si adattino a diverse committenze: editoriali, albi illustrati per l’infanzia o per adulti.

MATERIALI NECESSARI:

  •  Ogni partecipante deciderà la propria tecnica preferita e, di conseguenza, porterà il materiale necessario alla realizzazione di due illustrazioni (es. tempere, pastelli, carte varie, acquerello, computer con Photoshop, Illustrator o qualsiasi altro mezzo che possa esprimere la propria creatività)
  • Blocco di carta
  • matite
  • gomma
  • penne
  • Portfolio di base con lavori precedenti

Elisa Macellari - BIO
Elisa Macellari é un’illustratrice italo-thailandese nata e cresciuta a Perugia e di base a Milano.

Dopo la laurea all’Accademia di Belle Arti di Perugia, si trasferisce a Torino, dove lavora come mediatrice culturale presso la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo. A Milano collabora come assistente con la galleria d’arte contemporanea Suzy Shammah.
Dal 2012 è illustratrice freelance per case editrici e riviste nazionali ed estere. Tra i suoi clienti The New York Times, Women’s Health UK, Cartoon Network, Donna Moderna, Mondadori, Feltrinelli, Einaudi, Giunti, Piemme, Zanichelli, Rubbettino, Il Battello a Vapore, Emme Edizioni, Edizioni BD, Gorilla Sapiens Edizioni, Plansponsor, Planadviser, Donna Magazin, viction:ary, Nobrow Press, Bandcamp, Cancer World Magazine, Spazio Mag, Voicemap, Razor & Tie Records, Langosteria, Karimoku New Standard, Woodyzoody.

Nel 2018 esce il suo primo graphic novel, Papaya Salad, per Bao Publishing.
Il suo lavoro è stato esposto in Italia e all’estero.
> www.elisamacellari.com

INFO

ISCRIZIONI: modulo iscrizione > PDF
QUANDO? Sabato 15 e Domenica 16 dicembre 2018, ore 10:00 – 13:00 / 14:00 – 17:00
DOVE? presso SLAM, via Ariberto 21, Milano
COSTO? Early Bird fino al 25 novembre 2018: €100 per Soci e Studenti, €170 per tutti gli altri. Costo standard (dal 26 novembre 2018):  €170 Soci e Studenti, €250 per tutti gli altri.

PRENOTAZIONE ENTRO:  5 giorni prima
POSTI DISPONIBILI: 20 posti