Tutti gli articoli di segreteria

premiati-vincitori_banner_FB

I vincitori e i premiati Annual 2022

Siamo lieti di svelare tutti i vincitori e i premiati Annual 2022 che abbiamo presentato durante la cerimonia di premiazione allo Spazio DumBO di Bologna.

In una cornice suggestiva a pochi passi dalla stazione Centrale di Bologna, abbiamo potuto ammirare le 30 opere premiate di questa 17a edizione di Annual.

Oltre allo spazio espositivo, Fondazione Innovazione Urbana ha messo a disposizione una fotografa professionista, Margherita Caprilli, che ha documentato gli eventi della serata e uno shop in cui ritirare o acquistare il nuovo Catalogo Annual 22 e, tra gli altri, il libro di Gianni Maimeri  “Il colore perfetto”, edito da Il Saggiatore, da cui l’autore ha preso spunto per l’appassionata lezione aperta che ha preceduto la Premiazione 2022.

BA_ autori di immagini BCBF-3

PREMIO TOPPI

Accompagnati dalla simpatica conduzione di Athos Boncompagni, illustratore e rappresentante Wacom, la manager di AI Stella Di Meo ha consegnato il massimo riconoscimento del concorso, il Premio Toppi del valore di €1000 a Ilaria Urbinati per  Il mare quotidiano, tavola singola di una Graphic Novel  “Il mare verticale”, edita da Bao Publishing. Il progetto si aggiudica anche la medaglia d’oro nella categoria Fumetto con una seconda tavola della stessa serie “Leggerezza, finalmente!”.

Premio Toppi 2022

PREMIO ALLA CARRIERA

La direzione dell’associazione Autori di Immagini ha consegnato il Premio alla carriera a Gaetano Liberatore “Tanino”, desiderando celebrare un percorso artistico straordinario, dominato dalla più totale libertà espressiva, che ha saputo crescere e manifestarsi senza timore, vincoli o censure.

PREMI D’ECCELLENZA

La giuria ha assegnato altri 2 premi d’eccellenza, resi possibili grazie alla consolidata collaborazione con due grandi multinazionali del settore: Lyra e WACOM.

Il Premio Belle Arti LYRA, che consiste in un set di pregio di materiali per disegno artistico, è andato a  Mercatosplendida tavola inedita tratta dal progetto Mangiavento del giovane talento Marco Leoni.
«Il progetto che ho presentato parla di temi a me cari: Il viaggio, i mercati, il mare e le antichità, tutte cose che riguardano la mia infanzia in una casa alta e stretta a pochi passi dall’acqua.
La selezione ed il premio Lyra sono una conferma importante in un momento complesso, ma evolutivo del percorso che affronto con il media tradizionale. Il mio grazie alla giuria di Annual 2022, perché questa è sicuramente una possibilità grande per poter continuare a sperimentare e a lavorare.»

Il Premio Wacom  ha omaggiato invece la maestria di un grande illustratore, Franco Brambilla, che ha sostituito con naturalezza olio e pennelli con una raffinata tecnica digitale, per continuare a  regalarci le splendide illustrazioni che da sempre ci fanno sognare di viaggi tra le stelle e mondi lontani, edite nella collana Mondadori. La tavola premiata si intitola Luna chiama Terra.

ANNUAL AWARDS

I giurati presenti, Dalia Gallico, Arianna Malacrida e Franco Tassi  hanno proseguito assegnando gli Annual Awards – le medaglie di eccellenza Oro, Argento e Bronzo – riservate alle illustrazioni più rappresentative delle 9 categorie del concorso: animazione, didattica e scientifica, editoria, editoria infanzia, fumetto, magazine, pubblicità e design, progetti personali.
Guarda il video delle Tavole premiate, a cura di Taxfreefilm

ORO

ANIMAZIONE 7 temi per il paesaggio periurbano in Umbria di Giada Fuccelli, edito da Regione Umbria e SUAP per progetto UL2L, Interreg Europe 2020 e PSR per l Umbria 2014/2020 
DIDATTICA e SCIENTIFICA Fasi di età in quattro specie di ominidi di Javier Lazaro per Charvet Laboratory For Developmental Neuroscience, Delaware State University
EDITORIA Quanto punge l’ortica di Davide Spelta, edito da Mondadori Libri
EDITORIA INFANZIA Esplorazione di Alessandra Lazzarin, edito da Orecchio Acerbo
FUMETTO Leggerezza, finalmente!, dalla serie Il mare verticale di Ilaria Urbinati, edito da Bao Publishing
MAGAZINE Inequality di Beppe Giacobbe, edito da La Lettura, Il Corriere della Sera
PROGETTI PERSONALI Plant, dalla serie Wall Art di Marco Marella, inedito
PUBBLICITÀ e DESIGN Etichette birra ° Santa Maria – Birra Helles di Marcello Crescenzi, edito da Santa Maria Craft Pub
STUDENTI Broadway Market dalla serie Hackney di Marta Casagrande

ARGENTO

ANIMAZIONE Out of the Shell, di Elena Galofaro, inedito
DIDATTICA e SCIENTIFICA The Nocturnists di Beppe Conti, edito da The Nocturnists Podcast
EDITORIA Dove sei di Benedetta C. Vialli, edito da Sigaretten
EDITORIA INFANZIA Famiglia di Lia Mariani, inedito
FUMETTO Auto distruzione e rinascita, dalla serie Io & Me di Alice Mignogna, inedito
MAGAZINE I trucchetti nelle leggi finanziarie di Luca D’Urbino, edito da Economy Magazine
PROGETTI PERSONALI Fiammiferi di Andrea De Luca, inedito
PUBBLICITÀ e DESIGN Locandina 2021 di Sergio Olivotti per il Festival Teatrale di Borgio Verezzi
STUDENTI Invisibili d’Italia di Elisa Minetti, inedito

BRONZO

ANIMAZIONE The Lodger’s Music di Rebecca Fritsche, edito per un committente privato
DIDATTICA e SCIENTIFICA Camoscio appenninico, serie Mammiferi italiani di Federico Gemma, edito da Focus
EDITORIA Toxicus di Lorenzo Lanzi, inedito
EDITORIA INFANZIA La somma di tutte le differenze compone la scuola, dalla serie Che cos’è la scuola? di Marco Somà, edito da Terre di Mezzo
FUMETTO Mirano Theft Auto, dalla serie Playing players di Pieralvise Santi, inedito
MAGAZINE Eva + Adamo. I ruoli stanno cambiando. Anche in Paradiso di Marcella Peluffo, inedito
PROGETTI PERSONALI Ciglia dalla serie Maschere di Angelica Gerosa, inedito
PUBBLICITÀ e DESIGN Paradigma Olivetti. Prospettiva Olivetti di Jan Sedmak per AirPixel
STUDENTI Missione spazzatura spaziale di Pietro Canepa, inedito

Grazie alla disponibilità e all’entusiasmo della giuria presente, si è potuto dare voce a tutti i vincitori e i premiati Annual 2022 presenti in sala e scoprire di più sulla realizzazione delle illustrazioni vincenti.

Concludiamo ringraziando tutti i membri di Giuria 2022, ADCI – Art Directors Club Italiano che ci patrocina il concorso, Frizzi Frizzi che ha curato la rubrica Illustratori Italiani nel mondo, Nicolò Quirico per  l’impaginazione, Wacom che sponsorizza il Premio Wacom, Lyra che sponsorizza il Premio Belle arti Lyra,  Associazione Tapirulan, Inchiostro Festival , Concorso Lucca Junior, Premio talenti emergenti del fumetto italiano di RIFFPost di CHEAP  che si raccontano nella rubrica dedicata ai concorsi, La Puglia Racconta che collabora alle nostre iniziative, Acta – associazione freelance,  con cui facciamo rete nelle battaglie sul Diritto d’autore e Fondazione Innovazione Urbana che ci ha ospitato nel suggestivo Spazio DumBO.

Un ringraziamento speciale a tutti voi che numerosi ci avete seguito e tenuto compagnia.

no-war-banner

No War Live Painting

AI si affianca alla bella iniziativa di EIF – Forum Europeo degli Illustratori che invita tutti gli autori di immagini a inviare una illustrazione a sostegno dei paesi che sono coinvolti in conflitti e guerre e a dichiararsi «Illustratori per la pace».

Oltre a sostenere l’iniziativa di EIF abbiamo deciso infatti di contribuire con una raccolta fondi durante la IX Cena degli Illustratori martedì 22 marzo allo Spazio DumBO.

SERATA LIVE PAINTING

«NO WAR! Illustratori per la pace» sarà perciò il tema che ispirerà i disegni che realizzeremo durante la cena  e che verranno “venduti” a fine serata con offerta libera, cosicché l’intero ricavato vada interamente devoluto in beneficenza. Cogliamo l’occasione di ringraziare il nostro Sponsor Lyra e il gruppo Maimeri che mettono generosamente a disposizione degli artisti i loro prodotti di punta.

sponsor_maimeri

EIF CHIAMA GLI ARTISTI!

EIF è un network che raccoglie le più importanti associazioni nazionali di autori di immagini dei paesi Europei e rappresenta complessivamente 12000 illustratori.

Tutte le associazioni del Forum vogliono unire le forze per condividere rappresentazioni visive a sostegno di coloro che vivono in aree di conflitto o che vengono sfollati dalle loro case.

Invitiamo dunque tutti gli Autori, che abbiano voglia di contribuire all’iniziativa di EIF, a realizzare un’immagine con le caratteristiche che troverete riassunte di seguito. EIF metterà in mostra le tavole più significative in una vetrina virtuale sul sito del Forum.

L’invasione in Ucraina ha colpito duramente tutti e ci ricorda che la guerra colpisce tristemente molti paesi in tutto il mondo: la tua immagine può riguardare qualsiasi conflitto in atto.

INFO
COME? 
EIF prega di inviare il materiale a support@illustratieambassade.nl
COSA? un’immagine in formato jpeg, completa di:
• il tuo nome completo • il titolo dell’immagine • il tuo sito web o l’handle di Instagram / social media
COPYRIGHT? Inviando la tua immagine, dichiari di essere il creatore e il detentore del copyright dell’opera e autorizzi EIF a visualizzarla sul suo sito web a tempo indeterminato.
SELEZIONE? EIF farà una selezione e non garantisce che tutte le immagini inviate verranno pubblicate.
QUANDO? La scadenza è venerdì, 1 aprile 2022

bcbf2-ok-banner

Ci vediamo alla BCBF con portfolio review allo stand e al Corner

AI sarà in fiera con portfolio review sia al suo stand che all’Illustrator Survival Corner . La BCBF è un appuntamento immancabile per tutti i professionisti del settore. Un segnale importante di ripresa e voglia di ricominciare con rinnovate energie e tante idee.

Ci troverete AL NOSTRO STAND – A188 padiglione 26 per rispondere alle vostre domande, dare informazioni sulle attività AI in corso e prenotare le immancabili portfolio review. In aggiunta saremo presenti all’Illustrator Survival Corner con una Masterclass di approfondimento su Annual e tre portfolio review.

PROGRAMMA AI – STAND A188 Pad. 26

Per Iscriversi alle Portfolio AI occorre prenotarsi al nostro stand  Oltre alle sedute ufficiali riportate di seguito è possibile vengano aggiunte delle sessioni extra a seconda della disponibilità.

HELP DESK
→ informazioni sulle attività in corso
→ pacchetti quote associative
→ Annual

PORTFOLIO REVIEW

Lunedì 21/03
ore 15/16 – Alessandro Coppola
ore 17/18 – Candia Castellani
Martedì 22/03
ore 10/11 – Flavio Rosati
Mercoledì 23/03
ore 10/11 – Candia Castellani
ore 11,30/12,30 – Ilaria Urbinati
ore 14/15 – Alessandro Coppola
ore 15/16,15 – Ilaria Urbinati
ore 15,30/16,15 -Marco Somà

PROGRAMMA AI – Illustrator Survival Corner

Per Iscriversi alle nostre Portfolio al Corner occorre utilizzare i canali della  BCBF che saranno  disponibili da martedì 15 marzo, mentre la Masterclass sarà a ingresso libero, fino a esaurimento posti a sedere.

MASTERCLASS AI
Marcoledì 23/03
ore 16:30/18 –  Vale la pena partecipare a concorsi come quello di Annual?
Arianna Malacrida, Agente e Giurata di Annual 22, Paolo d’Altan e  Marco Somà, illustratori di albi illustrati, e Ilaria Urbinati, autrice di Graphic Novel.

PORTFOLIO REVIEW

Lunedì 21/03
ore 14:30/16 – Paolo d’Altan
Martedì 22/03
ore 12/13,30 – Alessandro Coppola
Mercoledì 23/03
ore 10/11,30 – Alessandro Manzella

ATTENZIONE!
Vi ricordiamo che allo  Spazio DumBO via Camillo Casarini, 19 da mercoledì 23 a giovedì 24 marzo dalle 10 alle 18 oltre a poter visitare la Mostra dei Premiati Annual 2022, troverete sempre soci AI disponibili a visionare i vostri portfolio e a darvi utili consigli.

2022-cena-illustratori_FB

IX Cena degli Illustratori

Ritorna la tanto attesa IX Cena degli Illustratori di Autori di Immagini, un momento di convivialità e disegno dal vivo a tema per confrontarsi e passare una lieta serata con i colleghi illustratori, italiani e stranieri.

Spazio DumBO ci ospiterà per una cena a buffet a chilometro zero al costo di 9 euro da pagare all’ingresso della sala. Le bevande sono escluse e si ordinano direttamente al bar.

Durante la cena vi sveleremo il tema della serata che ispirerà la nostra creatività e che potrà essere interpretato da ciascuno in assoluta libertà.
Lyra, uno degli sponsor ufficiali di Annual, quest’anno offrirà un generoso kit da disegno in omaggio ai primi 90 partecipanti che si registreranno, ma vi consigliamo di portare per sicurezza tutto l’occorrente per disegnare.

Le opere che realizzeremo verranno poi esposte alla Mostra dei Premiati di Annual 2022 e condivise sui nostri canali social #cenadegliillustratori.

La serata è stata organizzata in collaborazione con Fondazione Innovazione Urbana, Spazio DumBO, Bologna Attiva e Maimeri.

INFO
QUANDO? martedì, 22 marzo ore 20:30
DOVE? allo 

Spazio DumBO via Camillo Casarini, 19 a Bologna – Officina e Officina Bistrot (20 minuti a piedi dalla stazione Centrale, bus 35)
COME? Per partecipare registratevi a questo link Eventbride
COSTO? €9 la cena. L’ingresso è gratuito ed occorre solo esibire il GreenPass

colore_perfetto_FB

“Il colore perfetto” di Gianni Maimeri introduce Annual 22

Gianni Maimeri, amministratore delegato dell’omonima impresa, introdurrà le celebrazioni di Annual 2022, con un piccolo assaggio della lezione aperta, ispirata  al suo libro “Il colore perfetto. Viaggi, incontri e racconti dal nostro immaginario cromatico”, pubblicato da Il Saggiatore.

“Il Colore Perfetto” è un’opera che esplora il nostro immaginario cromatico in compagnia di grandi personaggi dell’arte e della scienza.

“Colorati sono i nostri sogni, le nostre emozioni, i nostri ricordi. Abbiamo passeggiato in pomeriggi azzurri come canzoni, mentre nelle orecchie qualcuno ci sussurrava di bandiere gialle, cieli sempre più blu e rose rosse per noi.

Conserviamo gelosamente memoria della prima volta in cui siamo saliti sulla macchina amaranto dei nostri genitori, del prato verde sul quale giocavamo da ragazzini, degli occhi castani della persona cui abbiamo dato il primo bacio; e certo non dimentichiamo come, dopo che siamo stati lasciati, il mondo si sia spento nel grigio. Creiamo ogni notte centinaia di fantasie viola, rosa, arancio, bianche, cobalto che ci accompagnano lungo le nostre ore da svegli. (…)

Chi più di noi, autori e creativi, che ci troviamo a celebrare con Annual 2022 la bellezza, l’impegno e il nuovo che anima l’illustrazione italiana, potrà trovare ispirazione leggendo queste pagine. “Il Colore Perfetto” è un invito a scoprire che il vero tesoro alla fine dell’arcobaleno è l’arcobaleno stesso..

INFO
QUANDO? Martedì, 22 MARZO dalle ore 17:45.
DOVE? Spazio DumBO via Camillo Casarini, 19 a Bologna – Officina e Officina Bistrot (20 minuti a piedi dalla stazione Centrale, bus 35). 
COME? Ingresso è libero, occorre solo esibire il GreenPass

ANNUAL_premiazione_FB

Mostra e Premiazione di Annual 2022

Finalmente è arrivato il momento! Siamo lieti di annunciare che la premiazione di Annual 2022 si terrà a Bologna martedì 22 marzo alle ore 18 presso lo Spazio DumBO, nei pressi della Stazione Centrale.

La Giuria ci parlerà del grande lavoro svolto, facendo chiarezza sui criteri adottati nel valutare le opere in gara e consegnerà premi e medaglie.

Riveleremo dunque i vincitori dei tanti Premi in palio, a cominciare dal premio Toppi, proseguendo con I due Premi offerti dagli sponsor, Wacom e Lyra e finendo con la celebrazione degli Annual Awards, le medaglie di categoria.

Durante la cerimonia verrà presentato ufficialmente il catalogo Annual 2022, la cui copertina porta la firma di Daniela Iride Murgia, Presidente di Giuria, e che sarà possibile ritirare o acquistare direttamente in loco.

La Premiazione di Annual 2022 verrà registrata per consentirne la visione a chi non riuscisse ad essere presente di godersi lo spettacolo da casa.

IL PROGRAMMA
17:45 – Lezione aperta di Gianni Maimeri, che parte dal suo libro “Il Colore Perfetto”
18:05– 20:00 –  Premiazione Annual 2022:
→ La giuria parlerà dei criteri di valutazione per la selezione delle opere che hanno valutato in concorso.
→Annuncio del Premio alla Carriera 2022
→Consegna del Premio Toppi, del Premio Wacom, del Premio Lyra e degli Annual Awards Oro, Argento e Bronzo nelle 9 categorie di settore.
20:30 – IX Cena degli Illustratori italiani e stranieri con disegno dal vivo.

LA MOSTRA
Alla premiazione di Annual 2022 seguirà l’inaugurazione della Mostra dei Premiati, dove potrete ammirare le stampe di tutte le opere vincitrici. La mostra rimarrà aperta anche mercoledì dalle 10 alle 18 e giovedì dalle 10 alle 12.

L’evento è organizzata in collaborazione con Fondazione Innovazione Urbana di Bologna e  Spazio Dumbo e reso possibile grazie al supporto di Maimeri-Lyra e Wacom.

INFO
QUANDO? Martedì, 22 MARZO dalle ore 18. Consigliamo di presentarsi già alle 17,30 per evitare assembramenti e ritardi
DOVE? Spazio DumBO via Camillo Casarini, 19 40131 Bologna – Officina e Officina Bistrot (20 minuti a piedi dalla stazione Centrale, bus 35). 
COME? L’ingresso è gratuito ed occorre solo esibire il Green Pass

 

SKN_feb22_FB

AI Sketch Night online

Preparate matite, gomme e fogli da disegno!
Lunedì 28 febbraio ci incontriamo per una nuova serata AI Sketch Night all’insegna dell’arte e del Disegno Live con modella.

Un incontro virtuale, che permetterà a tutti gli appassionati di disegno dal vero, professionisti e non, soci e non soci di AI di partecipare e di passare un paio d’ore in piacevole compagnia.

Ringraziamo per la disponibilità la modella Francesca Lastella , che poserà per noi per ala prima volta, e Emanuela Mae Agrini per la bella immagine nel banner.

→ LE ISCRIZIONI SI CHIUDERANNO ALLE ORE 17 di lunedì 28 febbraio 2022 ←

Per partecipare alla serata registratevi qui.

La registrazione si rende necessaria perché i posti disponibili sono molti, ma non illimitati.
Vi invieremo il link di accesso alla chiusura delle iscrizioni all’indirizzo e-mail che avrete indicato nel modulo di registrazione.

Per questa serata la modella Francesca Lastella VI PERMETTE DI PUBBLICARE sui Social i vostri schizzi e di taggarla @francescalastella;

senza la sua autorizzazione infatti pubblicare il video della serata (interamente o parzialmente) e le sue immagini (siano esse foto o vostri schizzi) non sarebbe lecito (siamo nell’ambito del diritto d’autore), a meno che il soggetto ritratto non sia riconoscibile.

Vi ricordiamo che la qualità dell’immagine dipende dalla stabilità della connessione e dall’obiettivo della webcam. È possibile che ogni tanto l’immagine rimanga bloccata, pazientate…

REGOLE della SERATA

Spegnete webcam e audio una volta entrati nella “sala virtuale” per migliorare la connessione e limitare la confusione (menù a comparsa nella parte bassa dello schermo);

Utilizzate la chat (in alto a dx dello schermo) per comunicare e fare domande;

Utilizzate la puntina da disegno (pin), che si visualizza al passaggio del mouse sull’elenco dei partecipanti (in alto a dx, di fianco alla chat), per “fissare” la modella e visualizzarla a tutto schermo;

Non attivate mai il comando Presenta ora (menù a comparsa nella parte bassa dello schermo). Serve a condividere il vostro schermo con gli altri utenti e, in quest’occasione, sarebbe solo di disturbo;

I materiali da utilizzare dovranno comprendere sia qualcosa di adatto a un disegno realizzato in velocità, sia materiali più particolari che potrete utilizzare nelle pose più lunghe per sperimentare e sbizzarrirvi;

UNA SELEZIONE dei migliori schizzi realizzati, che ci invierete con oggetto Sketch Night (eventi@autoridimmagini.it) entro la fine della settimana verrà pubblicata sui nostri social.

Gli schizzi potranno essere utilizzati per i banner delle prossime Sketch Night, previa autorizzazione dell’autore e dando precedenza a quelli realizzati dai nostri soci.

LE POSE
Saranno scandite con tempi differenti: le prime saranno veloci (instant sketching) per aiutarci a sciogliere la mano e a cogliere l’insieme.
Cambieranno anche le inquadrature, in modo da variare i punti di vista e permetterci di soffermarci anche sui particolari.

7 pose da 2 minuti (instant sketching – figura intera)

4 pose da 7 minuti (si alterneranno figura intera e mezzo busto)

4 pose da 12 minuti (2 primi piani e 1 mezzo busto)

Vi aspettiamo!

Quando? LUNEDÌ, 28 febbraio 2022 dalle ore 18:00 alle ore 19:30
Dove? Piattaforma Meet Google. Ci segnalano che talvolta Safari non comunica bene con le piattaforme Google. Se doveste incontrare difficoltà, vi suggeriamo in alternativa Chrome. Su dispositivo mobile è disponibile la App Meet.
Come? basta registrarsi qui
Costo? La partecipazione è GRATUITA

webinar_tasse_vinci

L’Autore e le Tasse – webinar

Tante le domande che ci assillano e che hanno come tema l’autore e le tasse. “Se non ho partita Iva posso vendere le mie opere?” un webinar con Tonio Vinci dove si risponderà a questa e a tante altre domande riguardanti gli inquadramenti fiscali che interessano gli Autori di immagini

La formazione di un autore passa attraverso l’acquisizione di una serie di competenze tecniche: prospettiva, anatomia, colorazione, composizione etc. La figura di un professionista non si può dire completa se di questa formazione non fa parte l’aspetto amministrativo fiscale.

 WEBINAR RISERVATO ai SOCI AI

Per partecipare occorre registrarsi → VAI AL FORM
Il giorno del webinar riceverai il link di accesso al webinar

Sapere di quale documentazione fiscale l’autore necessità per ottenere il pagamento, in che maniera tenera la contabilità, cosa sia necessario per la dichiarazione dei redditi, ha un’importanza pari alle capacità tecniche, senza conoscere questi aspetti non è possibile esercitare una professione legata all’incasso del corrispettivo per la sua opera.

L’aspetto fiscale dell’autore può essere molto particolare e un’eccezione rispetto alla fiscalità delle ordinarie attività lavorative, per questa ragione numerosi commercialisti non riescono a consigliare il regime più adatto per esercitare questa attività.

L’OBIETTIVO
Il laboratorio mira a spiegare in maniera semplificata gli aspetti fondamentali della fiscalità dell’autore: come giustificare i compensi ottenuti per la cessione del diritto d’autore, cosa si intende per ritenuta d’acconto, sostituto d’imposta, certificazione unica, come lavorare con l’estero, come vendere i propri originali.

Per poter rendere completa la figura dell’autore è essenziale avere una competenza sulla fiscalità della propria professione.

BIOGRAFIA RELATORE
Tonio VinciTonio Vinci si laurea in Economia e svolge il tirocinio per fare il commercialista. Lavora come fiscalista per undici anni presso studi di commercialisti e contemporaneamente frequenta la Scuola Internazionale di Comics di Reggio Emilia. Dopo la scuola pubblica su Animals, Sbam Comics, Il Male, Agenda Ridens, Kappa Editore, Agenda Kief e Neos Magazine, il Graphic Novel “Nonni” per Tunué, “O’Stablmend” per Hazard Edizioni, “Noi” per Oblò Aps. Ha ideato l’opuscolo “L’autore, le tasse ed il mondo difficile” attraverso cui spiega in maniera semplice ed esaustiva la complessità della fiscalità italiana per gli autori. Tiene dei corsi sulla fiscalità dell’autore in diverse scuole d’Italia. Insegna ed è Direttore della didattica della Scuola Internazionale di Comics di Pescara.

INFO
Quando? 1 marzo dalle 18 alle 19:30
Dove? su piattaforma Meet al link che verrà spedito ai partecipanti a ridosso dell’evento
Come? registrando la propria mail sul form
Costo? La partecipazione è gratuita
Per chi? L’evento è RISERVATO ai soli soci AI

selezionati_Annual22

I selezionati Annual 22

L’attesa è terminata e siamo lieti di potervi svelare i selezionati Annual 22, la pubblicazione che premia l’illustrazione italiana contemporanea!

Quest’anno delle 897 illustrazioni che si sono candidate per entrare in Annual, ben 292 si sono guadagnate la pubblicazione.

In totale 158 autori, tra professionisti e studenti, hanno concorso per i riconoscimenti professionali. Le loro illustrazioni hanno impegnato la giuria, capitanata da Daniela Iride Murgia, in un lavoro di valutazione importante, culminato in un incontro online lungo e coinvolgente, allo scopo di eleggere i premiati di quest’anno.

I vincitori del Premio Toppi – riservato alla migliore opera in tutto il concorso,  il Premio Belle Arti – firmato LYRA, il Premio Wacom – offerto da Wacom e tutti gli Annual Awards di categoria Oro, Argento e Bronzo verranno annunciati durante la presentazione del catalogo alla Cerimonia di Premiazione che avrà luogo a Bologna il 22 marzo, di cui vi daremo molto presto maggiori dettagli.

Gli autori che vedranno le loro opere inserite in Annual 2022 invece sono raccolti in questo elenco, in ordine alfabetico. Alcune delle loro opere saranno presto diffuse in una Gallery e sui nostri canali Social.
Un piccolo assaggio in attesa di poter visionare l’intera pubblicazione.

Congratulazioni vivissime a tutti gli Autori selezionati!

I SELEZIONATI ANNUAL  2022

A

Afferni Daniele
Ahmed Mohamed Varetti Elisa
Amaddeo Lucia
Amura Annamaria
Antonini Graziella
Aurelio Massimiliano

B

Barbieri Elia
Barella Laura
Bellotti Elisa
Bernardi Sara
Bettega Andrea
Bianchi Fausto
Bolognesi Silvia
Bolognini Valentina
Bonanno Antonio
Bonanno Laura
Bossini Mariapaola
Bossù Rossana
Bramanti Carlo
Brambilla Franco
Bregolato Marco
Brienza Sara
Brothers Brochendors

C

Canepa Pietro
Canova Nicolò
Capellini Francesca
Carcano Martina Dirce
Casagrande Alberto
Casagrande Marta
Caspani Margherita
Cassanmagnago Cristina
Castagna Eleonora
Castagnaro Giulio
Castellani Candia
Catellani Lucia
Cipolletta Marco
Cobelo Fernando
Cohen Nathalie
Conti Beppe
Costa Daniela
Crescenzi Marcello
Culos Claudia “Clac”

D

D’Altan Paolo
D’Andrea Anna
D’Auria Fabio
D’Urbino Luca
D’Alfonso Luana
Damiani Orsola
De Angelis Marco
De Luca Andrea
Di Bella Gloria
Di Biagio Chiara
Diab Sonia
Dionne Anna Claudia

E

F

Fagiuoli Lavinia
Farina Laura
Favero Costanza
Filiputti Sara
Finiello Alessandra
Formica Paola
Fratini Giorgio
Fritsche Rebecca
Fuccelli Giada

G

Galofaro Elena
Gastone Francesca
Gemma Federico
Gerosa Angelica
Ghigini Giulia
Giacobbe Beppe
Giorgini Isabella
Gola Riccardo
Guarducci Ilaria
Gubellini Matteo

H

Helm Chiara

I

Ipsilanti Alberto

K

Kerstulovich Alessandra

L

Lanzi Lorenzo
Lazaro Javier
Lazzarin Alessandra
Leoni Marco
Luoni Sabrina

M

Elisa Macellari
Magrone Silvia
Manea Carla
Manzella Alessandro
Marchi Alice
Marella Marco
Mari Yoshi
Mariani Lia
Mariani Silvana
Marini Francesca
Marra Stefano
Martini Nicholas
Martinuz Stefano
Masia Giulia
Masiero Sgrinzatto Chiara
Mazzara Mauro
Mignogna Alice
Minetti Elisa
Montresor Lara
Musso Andrea

N

Neri Giulia

O

Olivotti Sergio
Orsini Elena Sofia

P

Pagano Paola
Pagliardini Davide
Palacay Gianmarco
Palena Marco
Pareschi Daniela
Parussolo Monica
Pastore Massimo
Patrissi Elisa
Peluffo Marcella
Penazzi Irene
Pertile Silvia
Pinducciu Liliana Rita
Poroli Francesco
Pritelli Maria Cristina

R

Rambaldi Enrico
Rambaldi Sara
Reo Roberto
Resmini Anna
Rivolli Franco
Romano Marco “Goran”
Rossi Alessandro Adelio
Rui Paolo
Ruzzettu Alice

S

Sacchi Beatrice
Santi Pieralvise
Scola Lucia
Sedmak Jan
Seitzinger Elisa
Serafin Giulia
Signori Marta
Simonelli Daniele
Somà Marco
Spanghero Giulia
Spelta Davide
Spreafico Anna
Studio Juta
Sutor Anna
Szulyovszky Sarolta

T

Talami Simonetta
Talamo Ivano
Togliani Victor
Tramutoli Margherita “La Tram”

U

Urbinati Ilaria
Ursino Lomoio Carmen

V

Vacchetta Valerio
Vagnozzi Barbara
Varaschin Federica
Vercesi Chiara
Vettori Greta
Vialli Benedetta C.
Villani Valerio
Viola Serena

X

Z

Zani Monica
Zanutto Massimo

vitaimins_gennaio22

Una sentenza discutibile. Il caso Scarpa contro Mondadori Spa

Studio MES chiarisce quali sono i diritti del fumettista che lavora su personaggi già esistenti, partendo dal caso Scarpa contro Mondadori S.p.a.

Anche il 2021 è ormai giunto al termine e prima di festeggiare il nuovo anno è tradizione per l’Associazione Italiana Editori (AIE), in collaborazione con ALDUS UP – rete europea delle fiere del libro e Lucca Comics&Games, presentare la classifica dell’andamento dei fumetti in Italia.

Ebbene, tale classifica ha dimostrato non solo che tra i libri più venduti nel Paese ci sono proprio i fumetti, ma anche che i lettori italiani – più di 9 milioni- sono tra i più esigenti in Europa. Questa crescita esponenziale del mercato fumettistico porta inevitabilmente gli Editori a reclutare nuovi disegnatori, sceneggiatori e Autori in grado di soddisfare le sempre maggiori esigenze dei lettori: trame coinvolgenti e ricche di suspence.

Orbene mettiamo il caso che un giovane lettore, con la passione per la lettura e per il disegno, decida un giorno di voler contribuire personalmente alla realizzazione di un fumetto. Così, dopo aver frequentato numerosi corsi, laboratori, e scuole, passando le notti a fare schizzi, bozze e tavole, viene finalmente contattato da un Editore per la realizzazione di un fumetto avente come protagonisti i personaggi appartenenti all’universo disneyano. Un sogno che diventa realtà per il giovane talento che senza pensarci due volte firma il contratto. Il fumetto ha un enorme successo tanto che raggiunge gli apici della classifica della top 10 italiana dei libri più letti della settimana. Alla scadenza del contratto il giovane, bussando alla porta dell’Editore, chiede la restituzione delle tavole originali da lui realizzate con tanta passione e impegno. L’Editore spiega al ragazzo che il contratto sottoscritto era da intendersi come contratto d’opera e non di edizione, per cui la restituzione di quanto dal giovane richiesto era da escludersi. E adesso?

Il caso che abbiamo esposto non è tutto frutto di immaginazione, ma è la ricostruzione di una nota vicenda che vide coinvolto uno dei maggiori Autori di fumetti italiani e una delle maggiori case editrici italiane: ci riferiamo al caso Romano Scarpa contro Mondadori S.p.a. La controversia riguardava la pretesa dell’Autore alla restituzione delle tavole originali da lui create relative a circa quattrocento storie con personaggi Disneyani, pubblicate su Topolino e su altre testate italiane e straniere. Il processo si è articolato in due gradi ed entrambi videro la vittoria dell’Editore. Scarpa, proprio come nel caso poco fa esposto, aveva ottenuto il rifiuto da parte di Mondadori alla restituzione delle tavole originali da lui disegnate e per questa ragione ricorreva al Giudice, sostenendo l’errato inquadramento del rapporto di lavoro come contratto d’opera, dovendosi invece qualificarsi come contratto di edizione con la conseguenza che l’esemplare originale dell’opera doveva rimanere all’Autore.

La risoluzione della questione – esatto inquadramento contrattuale.

Il Tribunale di Milano ha risolto la questione ritenendo che l’accordo intercorso tra le parti fosse da qualificarsi come contratto d’opera ai sensi dell’art. 2222 c.c.; non, dunque, come contratto d’edizione ai sensi dell’art. 118 della LDA. Il Giudice è giunto a tale conclusione sulla base del ragionamento che di seguito riportiamo: “nel caso di specie, in assenza di un accordo scritto tra le parti, gli unici elementi certi del rapporto intercorrente tra Scarpa e Mondadori erano due:

1) l’Editore si rivolge all’Autore per compiere un lavoro di realizzazione di fumetti aventi come protagonisti i personaggi appartenenti all’universo disneyano;
2) Scarpa accettava la proposta e vi dava esecuzione realizzando quanto richiesto presso il proprio domicilio e con i propri mezzi.

Questi descritti sono gli elementi caratteristici tipici del contratto d’opera, per cui una parte si obbliga nei confronti dell’altra a compiere una determinata opera, al contrario del contratto di edizione dove è l’autore a proporsi all’editore. […] inoltre, il rapporto instaurato tra le parti doveva qualificarsi come contratto d’opera, in quanto mancava completamente l’oggetto del contratto di edizione: l’opera dell’ingegno.

Occorre, infatti, distinguere tra “opera dell’ingegno” ed “esecuzione o specificazione artistica”, ancorché di altissimo livello e pregio, che può porsi all’interno di un’attività creativa già realizzata – nelle sue linee essenziali – da altri.
Sussiste contratto d’opera e non contratto di edizione nel caso dell’elaborazione di disegni di personaggi o di disegni di personaggi e loro battute incorporate nella vignetta (“fumetto”), personaggi tutti appartenenti alla creazione artistica originale di Walt Disney, dovendo l’esecutore dell’opera rispettare la gamma dei personaggi disneyani e, per ciascuno di essi, comportamenti, modi di essere interni (psicologia) ed il valore simbolico attribuiti – all’atto dell’invenzione originaria – dell’autore.

Deve pertanto respingersi la domanda di restituzione delle tavole contenenti i disegni ed i fumetti commissionati, trattandosi dello stesso oggetto del contratto d’opera: il dovere del prestatore si attua – infatti – con il compimento dell’opera che necessariamente passa in proprietà del committente come bene materiale oggetto del contratto. Il compito di Romano Scarpa era quello di elaborare fumetti appartenenti all’universo disneyano, cioè “l’attuazione di un’opera di esecuzione e specificazione che presupponeva e doveva muoversi all’interno di un’invenzione già definita”.
Poco oltre, infatti, il Giudice così conclude: “Scarpa non ha creato un’opera originale, ma ha lavorato su una creazione altrui, i cui personaggi hanno caratteristiche fisiche e psicologiche da rispettare” (Tribunale Milano, 24/04/1992 in Dir. Autore 1993, 273).

Sono doverose due considerazioni alla luce di quanto sin qui esposto.

In primo luogo, si deve rilevare che Scarpa non ha proposto ricorso in Cassazione avverso la sentenza di secondo grado emessa dal Tribunale Di Milano, pertanto non possiamo ad oggi sapere se la vicenda si sarebbe conclusa diversamente.
Inoltre, si rileva che una simile decisione non può essere utilizzata a modello per casi simili, ma ogni situazione va analizzata singolarmente caso per caso. Infatti, se così non fosse, rischieremo di non tutelare adeguatamente tutti coloro che realizzano serie di fumetti: i c.d. Autori di Serie. Molti personaggi come Tex, Dylan Dog contano sull’apporto creativo di Autori che lavorano a singole storie i cui protagonisti sono stati creati da altri e che rientrano in intrecci narrativi di lungo periodo, concepiti e seguiti dagli autori originari.

Anche la serie deve essere considerata un’opera dell’ingegno ai sensi della definizione data dal Tribunale di Milano nella sentenza sopra riportata. È anche il caso di molti personaggi Disney, protagonisti di migliaia di storie realizzate da centinaia di autori diversi. L’immagine che noi abbiamo di Paperino, ad esempio, è il risultato di una continua stratificazione di storie e situazioni dovute all’apporto di più autori, tanto che possiamo parlare di Paperino come di un personaggio a “creazione progressiva”. In conclusione, possiamo ritenere che se gli autori originari hanno contribuito in modo fondamentale a dare vita al personaggio, altrettanto deve dirsi di chi ha contribuito a creare le singole storie particolarmente originali e creative.

Conclusioni

Tornando al caso analizzato all’inizio del presente articolo, immaginando di dover prendere oggi le difese del signor Scarpa, di certo nel valutare se lo stesso possa essere qualificato come Autore, dobbiamo tenere conto del ruolo effettivo che ha avuto nella produzione di storie e racconti raffiguranti i personaggi disneyani.

In particolare, la critica fumettistica ha più volte delineato e celebrato la sua figura. Romano Scarpa ha anche vinto, nel 1995, il premio Yellow Kid alla carriera. Inoltre, la stampa ha sempre messo in rilievo la capacità di Scarpa di tratteggiare psicologicamente i personaggi, di tessere trame avvincenti e mai banali, di inserire notazioni satiriche o moralistiche, di introdurre sapienti citazioni. L’autore ha sicuramente attinto dall’universo disneyano e dai suoi personaggi, ma ha saputo rielaborarlo utilizzando invenzioni narrative personali. Non è vero, dunque, che Scarpa si è semplicemente inserito in un canovaccio preideato da Walt Disney, come ha sostenuto il Tribunale di Milano.
Ugualmente, non è vero che l’opera di esecuzione e/o di specificazione da lui realizzata si muoveva all’interno di un’invenzione già definita, come ha argomentato il Giudice. Infatti, pur rimanendo apparentemente fedele alla tradizione, per quanto riguarda alcuni elementi di fondo della psicologia dei personaggi, Scarpa ha oggettivamente rielaborato e innovato l’universo Disney, addirittura introducendo nuovi personaggi come Trudi (la compagna di Gambadilegno) e Brigitta (l’eterna pretendente della mano di Paperone).

Va inoltre ricordato che la persona fisica di Walt Disney non è la creatrice di tutti i personaggi ad essa associati e attribuire a lui la paternità di tutto ciò che è definito “Disney”, anche quando prodotto dopo la sua morte, significherebbe, come sostenuto dalla dottrina più autorevole, oltre che “violare il diritto morale dei veri autori, conferire al nome “Disney” quasi un potere magico di attrazione su tutto ciò che ha come protagonista Topolino o personaggi analoghi. Tutto ciò è giusto?

Ai posteri l’ardua sentenza.”.

Testi  ©Studio MES
Concept e grafica ©Daniel Trudu
Render 3D ©Dario Danielli

StudioMES