Archivi categoria: Professione

Qui trovate tutti gli articoli che postiamo sul sito e che affrontano  problematiche legali e fiscali, diritti e doveri della professione,  domande che è lecito porsi.

Una guida intesa a mettere ordine nella confusione normativa legata alla professione e a risolvere problemi di ordinaria gestione, per muoversi con disinvoltura nel mondo del lavoro.

acta_confronto_online_banner

Dall’inchiesta alla pratica – incontro online

“Dall’inchiesta alla pratica” il confronto continua!
Le associazioni di categoria tornano ad incontrarsi per trovare insieme soluzioni e percorsi che traducano in realtà le esigenze emerse dai sondaggi realizzati durante il lockdown.

Sarà possibile seguire tutto l’incontro dalla pagina Facebook di ACTA – L’associazione dei freelance, che verrà poi condivisa su quella di WOW Spazio Fumetto – Museo del Fumetto di Milano.

L’evento, organizzato da Redacta, MeFu e Autori di Immagini per la European Freelancers Week 2020, è inserito nel palinsesto #BricòlaOff!, gli eventi di Bricòla – Festival delle autoproduzioni a fumetti.

Interverranno Alessandro Manzella (vice presidente AI e responsabile della commissione professione AI), Maria-Angela Silleni (Redacta), Pat Carra (ACTA – L’associazione dei freelance), Emanuele Rosso (MeFu).

Illustrazione nel banner di © Pat Carra

INFO
Dove
online sulla pagina Facebook di ACTA
Quando 22 ottobre ore 17.30
Costo gratuito

un_pasto_al_giorno_vincitori

Un Pasto al Giorno 2020: i vincitori!

Siamo lieti di annunciare i vincitori di UN PASTO AL GIORNO, il contest  che metteva in palio premi da 500 euro!!!

APG23 – Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII e AI hanno lanciato nel mese di luglio la call for artists riservata ai soli soci AI.

L’emergenza COVID ha segnato un prima e un poi nelle nostre vite. Sempre più persone – anche nelle nostre città – si trovano in difficoltà e non riescono più neanche a mettere insieme il pranzo con la cena.

Con le illustrazioni dei 6 vincitori verranno realizzate da APG23 tovagliette creative che si potranno avere in cambio di un piccolo contributo a supporto delle sua iniziativa durante l’evento UN PASTO AL GIORNO del 26 e 27 Settembre in 800 piazze italiane!

I VINCITORI
Pietro Canepa
Alberto Casagrande
Dr. Colod
Elisa Minetti
Luisa Nascosto
Marcella Peluffo

Grazie di cuore a tutti coloro che hanno partecipato, APG23 vi aspetta quindi a settembre. Non mancate!!!

tapirulan_utopia_contest

Tapirulan Illustrators Contest – 16ª edizione

Anche quest’anno patrociniamo il  concorso di illustrazione di Tapirulan, associazione culturale che organizza esposizioni, mostre, concorsi di poesia, concorsi di illustrazione e narrativa, giunto alla sua sedicesima edizione.

Il tema del concorso è UTOPIA

Nulla sarà più come prima. Quante volte abbiamo sentito questa affermazione negli ultimi mesi. Tutta colpa di un virus. Qualcuno dice che grazie alla pandemia diventeremo migliori, qualcuno pensa l’esatto contrario. Certo è che se è vero che nulla sarà più come prima, mai come oggi siamo autorizzati a immaginare un mondo nuovo, ideale, forse irraggiungibile, un mondo che non c’è, ma ci sarà, almeno nei nostri desideri, nei nostri sogni.

David McKee sarà l’ospite speciale e il presidente di giuria, che selezionerà le 48 utopie illustrate per la mostra e il catalogo.

INFO
Deadline venerdì 20 ottobre 2020
Chi può partecipare? Possono partecipare al concorso artisti italiani e stranieri, senza alcun limite di età (per i minori è richiesta l’autorizzazione dei genitori)
Come? Ogni partecipante può presentare 1 sola opera inedita
Premio 2500 euro
Come partecipare? leggi attentamente il regolamento e iscriviti
Costo? 15  euro

banner-unPastoAlGiorno

Un pasto al giorno 2020 – Call Soci AI

APG23 – Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII e AI lanciano la call for artists rivolta ai nostri soci Un Pasto al Giorno. Per i 4 vincitori un premio di 500€.

Con le illustrazioni dei vincitori si realizzeranno alcune collezioni di tovagliette creative che si potranno avere, con un piccolo contributo, durante l’evento del 26 e 27 Settembre in 800 piazze italiane.

L’emergenza COVID ha segnato un prima e un poi nelle nostre vite. Sempre più persone – anche nelle nostre città – si trovano in difficoltà e non riescono più neanche a mettere insieme il pranzo con la cena.

Per partecipare SCARICA QUI IL BANDO, dove troverai tutti i dettagli sul contest, le specifiche degli elaborati da presentare e quelle sui diritti di utilizzo.
La call è riservata ai Soci AI in regola con il pagamento della quota 2020. Se desideri associarti scrivi a info@autoridimmagini.it

Le collezioni saranno anche disponibili online nel sito APG23.
APG23 da anni è impegnata in Italia e in altri paesi del mondo garantendo ogni anno 7,5 milioni di pasti alle persone che accoglie e sostiene. E oggi AI si associa a questo impegno con la forza della creatività.

INFO
Deadline PROROGATA a DOMENICA, 19 luglio 2020 entro le 24:00 (ora italiana)
Chi può partecipare? La call è riservata ai soci AI
Premio del valore di 500 euro per ognuno dei 4 illustratori selezionati
Cosa serve? elaborato con base di 40 centimetri e altezza di 30, che preveda l’ingombro del logo dell’iniziativa, che verrà apposto nell’angolo in basso a sinistra, come nell’immagine di esempio, che puoi scaricare qui
Come? inviando gli elaborati ad AI alla mail: ai.concorsoupag@gmail.com
Costo? La partecipazione è GRATUITA

 

Human Right di Antonio Sortino

Bonus per Autori: informativa sul modulo da inviare entro il 3 luglio

Il 3 giugno è stato pubblicato il decreto del Ministero per i Beni e le attività Culturali che stabilisce che anche chi percepisce un reddito da cessione di diritto d’autore può usufruire di un sostegno economico per affrontare l’emergenza Covid-19.

Qui trovate il Link al decreto ministeriale.
Oggi vi informiamo sulle modalità di richiesta, dato che i nostri amici di Strade hanno fatto le dovute verifiche con SIAE e condiviso gli aggiornamenti.

Ricordiamo che avete tempo fino al 3 luglio per inoltrare la domanda.

Possono farne richiesta tutti i residenti in Italia, assenti da precedenti penali (dettagli al primo comma dell’art. 6) con:

  • il reddito complessivo lordo non superiore a €20.000 nel 2018 (dichiarazione redditti 2019);
  • i proventi da diritto d’autore pari o almeno il  20% del totale reddito e comunque pari a non meno di 1.000 euro.

Ai beneficiari, la SIAE verserà un contributo pari al 50% del reddito autorale del 2018, importo che non può superare i 3000 euro. Qualora le domande eccedessero la capienza, SIAE ripartirà secondo criteri più restrittivi (settimo comma dell’art. 3).
L’iscrizione a una collecting society (per esempio SIAE) non è obbligatoria, come si evince dal modulo “Domanda autori”.

SIAE e SPECIFICHE NEL MODULO DA COMPILARE

I tre moduli per gli autori sono disponibili sul sito SIAE. Nel modulo bisogna tener presenti i seguenti righi di riferimento:

  • Dichiarazione Persone Fisiche: reddito complessivo RN1, reddito autorale netto RL30.
  • 730: reddito complessivo rigo 11 del 730-3, reddito autorale netto il 75% o il 60% di quanto indicato al rigo D3 codice 1.

Per fare la domanda è necessario inviare insieme al modulo una copia della suddetta dichiarazione dei redditi e del documento identità.

MODALITÀ DI INVIO

CI sono due possibilità di invio:

  • via PEC (non necessariamente personale) a: art90autori@pec.siae.it
  • mediante raccomandata con ricevuta di ritorno indirizzata a:
    “SIAE – Contributo ex decreto Cura Italia Autori, viale della Letteratura n. 30 – 00144 Roma”

Per chi non fosse in possesso di pec o fax, Associazione Autori di Immagini mette a disposizione dei soci l’indirizzo PEC. Chiediamo di inviare una richiesta a info@autoridimmagini.it, specificando BONUS AUTORI nell’oggetto.

Per tutte le informazioni relative alla presentazione delle domande, si può chiamare il numero 06 5990 2619, attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8:30 alle ore 17:30 o consultare le FAQ.

Ulteriori richieste di chiarimento potranno essere trasmesse entro il 26 giugno 2020 ai seguenti indirizzi mail (contatti validi a soli fini informativi) – per gli autori: info.art90au

l’illustrazione è di Antonio Sortino, selezionato Annual 2020

AI-sondaggio-newsletter

Emergenza Covid-19: Sondaggio sull’impatto economico nel settore

Abbiamo lanciato un sondaggio con l’obbiettivo di far luce su opportunità, sfide e problematiche legate alle professioni che operano nell’ambito della comunicazione visiva in Italia. Vogliamo mettere in evidenza l’impatto dell’emergenza Covid-19 su di esse. invitiamo quindi tutti gli autori di immagini che operano nei settori di illustrazione, fumetto, animazione e visual design a rispondere al questionario.
I dati raccolti andranno a costituire un quadro della situazione per porre le basi di un dialogo aperto con Associazioni di settore e Governo.

Le nostre azioni

Negli ultimi sei mesi abbiamo collaborato con Redacta di ACTA – Associazione dei freelance – per far chiarezza sulle condizioni dei lavoratori nella filiera dell’editoria e, durante l’isolamento a causa del Co-ronavirus, abbiamo lavorato con STRADE – Sezione traduttori editoriale di CGIL/SCL  – per chiedere al Governo di predisporre misure di sostegno ‘Cura Italia’ per tutti gli autori del settore. Il peso delle nostre richieste nei confronti delle istituzioni sarà direttamente proporzionale al numero di professionisti che parteciperanno a questo sondaggio. Per questo chiediamo di condividerlo con tutti i professionisti che conosci.

Il questionario è anonimo e le informazioni su condizioni lavorative ed economiche servono esclusivamente a completare il quadro su sfide e gioie che i professionisti vivono quotidianamente.

Partecipa ora

 

Claudia Battistioli - Tanta felicità, Annual2020

Emergenza Covid-19: il bonus per gli autori

Il 3 giugno è stato pubblicato il decreto del Ministero per i Beni e le attività Culturali che stabilisce che anche chi percepisce un reddito da cessione di diritto d’autore può usufruire di un sostegno economico per affrontare l’emergenza Covid-19.

Il 18 maggio il governo ha pubblicato il Decreto Rilancio che, come il Decreto Cura Italia contenevano misure, novità e bonus a sostegno del reddito, per lavoratori e famiglie e per le imprese, ma non prevedeva una forma di sostegno a favore di autori che lavorano senza partita IVA e in regime di diritto d’autore.
In questi mesi di coronavirus, AI si è coordinata con Strade, Acta e altre organizzazioni di autori e lavoratori autonomi, proponendo invece al governo l’adozione di misure economiche a favore di tutti gli autori che non sono coperti da altri fondi emergenziali stanziati nel Decreto Cura Italia.

Oggi portiamo buone notizie!
Il decreto del Ministero per i beni e le attività culturali pubblicato il 3 giugno in Gazzetta Ufficiale  fa riferimento al contenuto dell’art. 90 del Cura Italia e stabilisce che chi percepisce un reddito da cessione di diritto d’autore può godere di un sostegno economico.  La domanda va inviata entro il 3 luglio 2020.

In totale una quota pari a €6.768.000 provenienti dalla risorse finanziarie dalla quota 10% della ‘copia privata’ gestita dalla SIAE è destinata ad autori e autrici percettori di diritto d’autore, a prescindere dall’iscrizione a SIAE o altre collecting societies.  L’art. 3 del Decreto specifica che possono beneficiare le persone residenti in Italia e senza precendenti penali di cui:

  • il reddito autorale costituisca almeno il 20% del reddito complessivo lordo, e comunque pari a non meno di 1.000 euro.
  • il reddito complessivo lordo non supera €20.000 nel 2018 come dichiarato nella dichiarazione redditti 2019;

Il contributo, che verrà distribuito da SIAE, sarà al massimo il 50% del reddito autorale complessivo maturato nel 2018 e un importo massimo di 3.000 euro. Il settimo comma dell’art. 3 nel Decreto specifica che in caso di domande eccessive il criterio di ripartizione cambia e i contributi, di pari importo, andrebbero a chi ha dichiarato meno di 9000 euro.

Le domande andranno inoltrate entro il 3 luglio 2020 a SIAE, tramite PEC o raccomandata, compilando i moduli disponibili in questa pagina: https://www.siae.it/it/iniziative-e-news/emergenza-coronavirus-al-le-domande-il-sostegno-del-mibact-agli-autori-agli.

Per tutte le informazioni relative alla presentazione delle domande, si può chiamare il numero 06 5990 2619, attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8:30 alle ore 17:30 o consultare le FAQ.
Ulteriori richieste di chiarimento potranno essere trasmesse entro il 26 giugno 2020 ai seguenti indirizzi mail (contatti validi a soli fini informativi) – per gli autori: info.art90autori@siae.it

BANNER-curaItalia

Il “Cura Italia” non dimentichi la cultura!

In questi giorni stiamo aggiornando i soci sulle misure del Governo introdotte con il Decreto Cura Italia. AI si è attivata, all’interno del contesto della CONSULTA sul diritto d’autore per dare voce agli illustratori, fumettisti e artisti  che lavorano in regime di diritto d’autore.

Su iniziativa di SLC/CGIL, Strade, AI e le altre associazioni di categoria hanno sostenuto un appello al Governo Conte, perché prenda in considerazione anche le lavoratrici e i lavoratori negli interventi di sostegno al reddito.

IL COMUNICATO

appello_curaitalia_sigle-650x135In questa fase drammatica per tutto il Paese, SLC-CGIL, Strade e le associazioni di categoria che aderiscono al presente appello sono impegnate a dare voce e visibilità ai molti lavoratori atipici che rappresentano e che si vedono oggi esclusi dalle misure di sostegno al reddito previste dal Decreto Cura Italia.

Tra questi, autori, traduttori, illustratori, figure autoriali indispensabili nella produzione del libro e nel mercato culturale, nonché categoria fragile vessata da compensi bassi e costanti problemi di recupero crediti. Non tutti coloro che ne fanno parte sono iscritti alla Siae o ad altre collecting societies. Lavorando prevalentemente in regime di diritto d’autore, queste figure sono inoltre esenti dall’obbligo di versamenti contributivi, per i quali difficilmente arriverebbero in ogni caso a disporre di margini economici sufficienti. Per queste e altre ragioni, nonostante il prezioso lavoro che svolge si tratta di una platea di poche migliaia di lavoratori che rimane a oggi invisibile.

La cultura non si ferma. Ma arranca. In un momento storico che vede la chiusura delle librerie (un dramma per quelle indipendenti) e la sospensione di fiere ed eventi culturali dal vivo, l’intero comparto editoriale è in stand-by. Sono attese conseguenze drammatiche a breve. In una newsletter del 24 marzo, l’AIE (Associazione Italiana Editori) ha stimato per il 2020 “18.600 opere pubblicate in meno; 39,3 milioni di copie in meno stampate e confezionate; 2.500 titoli in meno tradotti”. Lo smart working e l’e-commerce non bastano né a dare reale continuità al lavoro, né a offrire uno sfogo per il mercato.
È pertanto necessario che il governo provveda a includere tempestivamente autrici e autori negli interventi di sostegno al reddito, garantendo loro un congruo salvagente economico.

L’articolo 27 del recente Decreto Cura Italia non prevede queste figure tra i beneficiari dell’una tantum. Una incomprensibile mancanza che riteniamo vada sanata con il Rem (Reddito di emergenza), contemplando l’estensione dei trasferimenti anche oltre il mese di marzo.

L’articolo 89, che istituisce un fondo emergenziale per lo spettacolo, il cinema e l’audiovisivo, deve essere esteso anche alle figure autoriali del comparto editoriale.

SLC-CGIL, congiuntamente a Strade, AITI, ANITI e AI – Autori di Immagini, chiedono al governo che nessuno sia lasciato indietro. Anche nel settore della cultura.

SCARICA E LEGGI il testo integrale dell’appello >>

Seguici per conoscere gli sviluppi.

COS’E’ LA CONSULTA?

La Consulta è costituita da CGIL/Scl e le associazioni che rappresentano autori che lavorano in cessione di diritto, quali STRADE – l’associazione dei traduttori, AITI – Associazione Italiana Traduttori e Interpreti, ANITI – Associazione nazionale Italiana Traduttori e Interpreti, Anart – l’associazione degli sceneggiatori, 100autori, Writer’s Guild Italia e tanti altri.

Tapirulan 2019

XV Concorso per Illustratori Tapirulan: Super – 18 ottobre

C’è ancora tempo per prendere parte alla 15a edizione del concorso per illustratori di Tapirulan! L’opera vincitrice verrà pubblicata sulle pagine di Annual 2020.

L’Associazione Tapirulan propone un superconcorso, aperto a tutti i superillustratori, pronti a superare se stessi e soprattutto la concorrenza per rientrare tra i 48 superstiti da esporre in mostra. In palio, per il vincitore assoluto, c’è il superpremio di 2.500 euro!

Il tema del concorso è SUPER.
Tapirulan è certa che saprete disegnare qualcosa di superlativo e che riempirete di fantasia la superficie del foglio o del monitor!

Si può partecipare con una sola illustrazione di formato quadrato, da inviare entro il 18 ottobre 2019. La selezione delle opere è affidata alla giuria supervisionata dall’ospite speciale di quest’anno: Bruno Bozzetto, illustratore, vignettista, ma soprattutto regista di insuperabili cortometraggi e film di animazione.

INFO

ISCRIZIONI: illustratorscontest.tapirulan.it
SCADENZA? Venerdì 18 ottobre 2019
COSTO?  €15

Banner_idee-in-fuga

CHIAMATA PER ILLUSTRATORI: Idee in fuga – Partecipazione è libertà

“Partecipazione è Libertà” è il tema della CHIAMATA D’ILLUSTRAZIONE che apre oggi con l’intento di raccogliere opere di autori interessati a dare il proprio contributo al progetto di bilancio partecipativo e crowdfunding IDEE IN FUGA, per II Casa di reclusione di Milano – Carcere di Bollate.

IDEE IN FUGA è un progetto di bilancio partecipativo e di crowdfunding civico, dove due comunità si incontrano: i detenuti del carcere di Bollate e noi, i cittadini liberi.

I detenuti, attraverso un’esperienza di partecipazione democratica unica in questo contesto, decideranno insieme quali interventi e iniziative realizzare all’interno delle proprie mura. I cittadini liberi saranno coinvolti nel rendere concreta e fattibile questa esperienza, seguendo il progetto e finanziando le opere e le iniziative che scaturiranno dall’impegno e la partecipazione dei detenuti.

Dalla sinergia fra BiPart e AI Associazione Autori di Immagini na sce l’idea di coinvolgere la comunità degli illustratori per raccontare e sostenere il progetto attraverso una serie di iniziative mirate alla raccolta fondi:
● mostra itinerante
● catalogo
● gallery sul sito del progetto
● vendita delle opere durante la manifestazione
● crowdfunding

SCADENZA DEL BANDO PER LA MOSTRA
>> venerdì 15 febbraio 2019, ore 23:59 GMT.
La Call per l’invio delle opere per la gallery e la raccolta fondi rimarrà aperta fino a FINE APRILE 2019.

Per ulteriori dettagli e download del bando: www.ideeinfuga.org
SCARICA QUI IL PDF →

LA MOSTRA | IL CONCEPT | CHI SIAMO | I PARTNER | LA SEDE | IL BANDO


1. LA MOSTRA

Gli artisti che decideranno di dare il loro contributo a sostegno del progetto sono invitati a partecipare alla call presentando un lavoro di illustrazione o grafica, a tecnica libera sul tema del progetto:

IDEE IN FUGA – Partecipazione è libertà.

Un’ampia selezione delle opere, inviate entro il 15 Febbraio, verrà esposta nella mostra collettiva allestita negli spazi di Base Milano. L’inaugurazione sarà il giorno 28 febbraio 2019, durante la presentazione ufficiale del progetto e rimarrà aperta fino al 7 marzo, per poi spostarsi alla Fiera Fai la cosa giusta!, dall’8 al 10 marzo.
Essendo un progetto aperto e in continua evoluzione chiunque aderisca può inviare un’opera anche dopo il 15 febbraio e fino al 30 aprile.

Durante la mostra le stampe di tutte opere inviate e il catalogo verranno venduti e il ricavato dell’iniziativa verrà devoluto a sostegno del progetto secondo le modalità descritte in seguito.

Tutte le opere verranno esposte anche nella gallery del sito ufficiale del progetto, unitamente al video dell’artista ed ai suoi crediti.
A giugno partirà la campagna di crowdfunding.
In quell’occasione saranno nuovamente messe in vendita le stampe delle opere e il catalogo.
E’ prevista la partecipazione ad altri eventi che possano veicolare la vendita delle stampe e del catalogo per tutta la durata del progetto.
Curatori del Progetto: Marcella Peluffo e Massimiliano Aurelio

Gli artisti sono invitati a realizzare un breve video (10-30 sec audio e video in alta risoluzione) in cui l’autore racconta il proprio modo di lavorare o significato dell’opera. Il video deve essere inviato tramite wetransfer all’email ideeinfuga@bipart.it

Grazie al contributo di IN2REAL-IntelliGO in collaborazione con Aria AR platform tutte le opere saranno fruibili anche in realtà aumentata e, attraverso un’applicazione scaricabile su ogni smartphone, sarà possibile accedere a contenuti extra sulla genesi dell’opera.

2. IL CONCEPT

IDEE IN FUGA – Partecipazione è Libertà.

Se l’illustrazione è un racconto per immagini e supera le barriere linguistiche, non esiste modo migliore per condividere questo progetto arrivare al cuore di tutte le persone.
Agli artisti invitati a partecipare viene chiesto di interpretare i concetti chiave alla base del progetto con un manifesto illustrato.

L’obiettivo del progetto è quello di avviare un processo di cittadinanza attiva in un luogo dove la cittadinanza è “sospesa”, di creare relazioni positive tra detenuti, tra detenuti e istituzioni e tra i detenuti e la comunità esterna; per realizzare progetti decisi dai detenuti e non proposti ai detenuti; di dimostrare che la pratica del bilancio partecipativo può essere un modello aggregante e efficiente di democrazia.

L’obiettivo della call è quello di favorire la contaminazione cross-mediatica e di riuscire a rendere accessibili temi spesso delicati e complessi che spesso risultano male interpretati e semplificati a danno di una convivenza civile: la detenzione come pena rieducativa e non come vendetta, la democrazia come strumento di cooperazione e non di competizione, la partecipazione come momento di comunità e non di lotta, la libertà come apertura al prossimo e non come chiusura egoistica.

Saranno particolarmente apprezzate rappresentazioni in grado di esprimere concetti come relazioni , fiducia, collaborazione, comunità, inclusione sociale, redistribuzione, solidarietà, aggregazione.

3. CHI SIAMO

BIPART è un’ impresa sociale e start-up innovativa il cui obiettivo principale è quello di promuovere forme inclusive di governance democratica e di decision-making in contesti organizzativi e comunitari (come comuni, scuole, associazioni e imprese) capaci di rafforzare le capacità deliberative, auto-organizzative e cooperative degli attori coinvolti.

AI – ASSOCIAZIONE AUTORI DI IMMAGINI , fondata nel 1980, è l’associazione italiana no profit dedicata a promuovere e tutelare la categoria di autori che producono immagini: illustrazione, fumetto, animazione e design è aperta a studenti, esordienti, professionisti e scuole offrendo supporto, formazione e condivisione.

MARCELLA PELUFFO / Curatrice della Mostra
Diplomata in pittura all’Accademia di Belle Arti, ha lavorato a Milano come Art Director in agenzie di comunicazione internazionali; ora si occupa di illustrazione e visual design per editoria e pubblicità. E’ curatrice di mostre ed eventi artistici e fa parte del direttivo di AI: Associazione Autori di Immagine. E’ docente di illustrazione presso l’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova.
www.marcellapeluffo.com

MASSIMILIANO AURELIO / Curatore della Mostra
Dopo aver frequentato lo IED ha prima lavorato come Art Director pubblicitario per poi iniziare a dedicarsi a tempo pieno all’attività di illustratore collaborando con importanti agenzie pubblicitarie e case editrici.
www.massimilianoaurelio.com

4. PARTNER

Diverse realtà operanti nell’ambito della creatività sono già partner del progetto:

BASE, Milano
base.milano.it
CARTE BOLLATE
www.cartebollate.org
HOUSE 264
www.house264.com
N2REAL-IntelliGO / Aria AR platform
www.in2real.com
TERRE DI MEZZO
www.terre.it
VZNstudio
www.ventizeronove.it

5. SEDE

28.02.19 / 07.03.19 – BASE Milano , in via Bergognone, 34, nello spazio dell’ex Ansaldo.
E’ il nuovo spazio protagonista della vita culturale milanese: 6mila m2 dedicati a mostre ed eventi.
08 / 10.03.19 – Fiera Fa la cosa giusta! presso Fieramilanocity a Milano. E’ la fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, giunta alla sua 16° edizione.
www.falacosagiusta.org

6. BANDO – MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

Possono partecipare tutti gli illustratori e visual artists, senza limiti di età.
Avranno piena libertà espressiva e di tecnica, purché le opere siano attinenti al tema da trattare.
La partecipazione è gratuita.
Tutti i diritti esclusivi delle opere restano dell’autore.
Gli autori concedono il diritto non esclusivo di pubblicazione delle opere sulle pagine web che riguarderanno la manifestazione, citando sempre il legittimo autore.

Formato del poster:
A2 verticale (420×594 mm)
inviare un file jpg a 300dpi, RGB
nominato con: NOME COGNOME / TITOLO dell’opera
IMPORTANTE:
Firmare l’opera e allegare alla mail una breve descrizione.

L’opera deve pervenire all’organizzazione del Festival entro e non oltre le 24.00 (ora italiana) del 15 febbraio 2019 alla mail ideeinfuga@bipart.it

indicazioni per il video:
max 10-30 secondi, con audio pulito, registrato in ambiente chiuso. Invio contestuale all’opera.
Per qualunque informazione o chiarimento scrivete a: ideeinfuga@bipart.it

Art. 1 –  La scelta del soggetto da rappresentare è libera purché legata al tema. Possono essere presentate una o più illustrazioni anche non inedite.

Art. 2 Tecnica: libera (digitale e non), purché sia riproducibile in formato digitale destinato alla stampa

Art. 3– Il candidato si impegna a fornire un file per la stampa con le seguenti caratteristiche:
formato A2 verticale (420×594 mm)
risoluzione 300 dpi
metodo RGB
formato jpg – massima qualità

Art. 4La SCADENZA della CALL per la mostra è il 15 febbraio 2019; Gli autori potranno comunque partecipare al progetto mandando la propria entro il 30 aprile 2019.

Art. 5 – Se il numero di immagini pervenute è superiore alla capienza dello spazio espositivo, il comitato organizzatore, formato da rappresentanti di BiPart, del Carcere di Bollate e di AI, selezionerà le opere che prenderanno parte alla mostra che si terrà a BASE. Tutte le opere pervenute e ritenute idonee verranno comunque stampate e vendute durante tutta la durata del progetto e verranno inserite nella gallery del sito www.ideeinfuga.org e sui canali social, e saranno visibili durante tutta la durata dell’evento fino a settembre 2019.

Art. 6 – L’organizzazione provvederà alla stampa delle immagini e si farà carico delle spese di stampa e allestimento della Mostra; parte del ricavato delle vendite andrà a coprire i costi di produzione e tutto il resto contribuirà a finanziare il progetto.

Art. 7 – L’organizzazione si impegna a comunicare a tutti i selezionati date e luoghi in cui si svolgeranno gli eventi. Tutti i Partecipanti, danno il loro assenso all’utilizzo delle immagini stampate per essere vendute e autorizzano la pubblicazione della propria immagine nel sito e nel catalogo della mostra, che sarà venduto per finanziare le attività relative al progetto.

Art. 8 – Gli artisti partecipanti sollevano l’Organizzazione da ogni responsabilità per tutte le questioni che potrebbero insorgere; In particolare, i Partecipanti alla presente iniziativa dichiarano e garantiscono:

  •  che l’immagine/illustrazione inviata è di loro esclusiva proprietà e non lede i diritti di terzi;
  •  che non esistono diritti di terzi che comunque si oppongono alla pubblicazione dell’immagine/illustrazione ed alla piena e libera divulgazione da parte dei soggetti che promuovono la presente iniziativa su qualunque materiale, mezzo di comunicazione, senza alcuna limitazione territoriale, né temporale;
  • di tenere manlevata e indenne l’Organizzazione da ogni eventuale pretesa e/o azione, giudiziale e stragiudiziale, a qualsiasi titolo anche risarcitorio, proveniente da qualunque terzo in merito al materiale inviato;

Art. 9 – I Partecipanti riconoscono all’Organizzazione il diritto di riprodurre le loro opere su catalogo, manifesti, pieghevoli, siti web e social network relativi all’evento, nonché su qualsiasi altro supporto utile alla promozione del progetto IDEE IN FUGA. l’Organizzazione da parte sua si impegna a citare gli autori in ognuno di questi casi;

Art. 10 – In caso di vendita tramite asta di un numero limitato e numerato di copie, l’autore, al quale viene riconosciuto un importo simbolico pari al 10% del prezzo di vendita, si impegna a non riprodurre la propria opera con il medesimo formato e materiale, in modo da preservarne il valore.

Base d’asta 200€ (50€ per l’autore + 10% sulla differenza del totale di vendita).
In caso di invenduti, nulla sarebbe versato agli autori.

Art. 11 – I dati dell’illustratore partecipante saranno trattati dall’associazione AI nel rispetto della legge sulla privacy. Il partecipante, presa visione delle norme di partecipazione, le accetta inviando le suddette opere alla selezione per questo progetto e autorizza il trattamento dei suoi dati personali ai sensi del Regolamento UE 679/2016 ai fini della selezione, della pubblicazione nel libro cartaceo e digitale, sul sito internet e i social media dell’Associazione e dei partner del progetto,I dati personali comunicati all’associazione sono raccolti unicamente per l’assolvimento di compiti, previsti dalla legge e il loro conferimento è obbligatorio per la partecipazione alla pubblicazione. Il mancato conferimento determinerà dunque l’impossibilità di parteciparvi. L’interessato autorizza espressamente l’associazione AI a diffondere i dati forniti attraverso la rete internet sul sito dell’associazione medesima e/o su altri siti, nel rispetto della finalità statutarie.

Art. 12 – La partecipazione implica l’accettazione di tutte le norme contenute nel regolamento.